Nadia Toffa perde la testa pubblicamente: “Fatti curare da uno psichiatra bravo!”

Celebrità

February 22, 2019 10:15 By Fabiosa

Nadia Toffa è tornata ormai da settimane in grandissima forma alla redazione de Le Iene e si è mostrata in tutta la sua energia positiva e la dolcezza che la contraddistingue. Anche se la chemioterapia continua lei non molla e cerca sempre di guardare al lato positivo della vita.

LEGGETE ANCHE: È ufficiale: Dopo il commento rivolto a Nadia Toffa, Brigliadori è esclusa da Pechino Express

Delle volte, però, può capitare che siano le circostanze a cambiarci e a farci assumere un atteggiamento non proprio consono al nostro personaggio o quantomeno inusuale. Deve essere accaduto proprio questo a Nadia Toffa quando ha letto una notizia che le ha fatto gelare il sangue.

È finita agli arresti domiciliari, infatti, una maestra di un asilo di Imola che ha abusato per anni dei suoi alunni con vessazioni e maltrattamenti, sia fisici che psicologici. Una serie di reati che mortificano la Costituzione italiana e il principio della garanzia di istruzione per tutti.

LEGGETE ANCHE: Eleonora Brigliadori lancia una terribile accusa contro la conduttrice de "Le Iene" su Facebook

Nadia Toffa si infuria e non ci sta. Si sfoga con un post su Twitter che racchiude tutta la rabbia che la ‘iena’ ha in corpo.

Come ai domiciliari? Ha confessato tutte le violenze che sono state riprese dalle telecamere. Basta, che vergogna! Fatti curare da un bravo psichiatra e sta lontano dai bambini. Che rabbia.

Una reazione comprensibile per una notizia, per altro, che risale a dicembre 2018. Voi avevate seguito il caso dell’asilo nell’imolese? Purtroppo casi come questi non sono isolati, ma fortunatamente sempre più spesso ne vengono individuati e puniti i protagonisti.

LEGGETE ANCHE: Nadia Toffa disperata si reca dalla Polizia: “La mia vita è in pericolo"

Com’è stata la vostra esperienza alla scuola d’infanzia? Ne avete un ricordo positivo o ci sono stati episodi spiacevoli che ancora portate con voi? Condividete la vostra esperienza lasciando un messaggio nello spazio dedicato ai vostri commenti.