ISPIRAZIONE

La modella Stefania Ferrario incoraggia ad amare il proprio corpo comunque esso sia

December 3, 2017 19:14

La modella australiana Stefania Ferrario infrange deliberatamente il vecchio stereotipo secondo cui non si può essere una modella se non si possiede la perfetta taglia "campione" dettata dagli standard dell'industria della moda. Nonostante non possieda tale taglia, la Ferrario, che indossa una 44 (la 12 australiana) è diventata una famosa modella e continua a sostenere che bisogna amarsi indipendentemente dalle proprie dimensioni. È certa che questo sia un messaggio molto importante per tutte le donne e che ci sia bisogno di modelle realistiche "di ogni forma, taglia, età ed etnia", anziché soltanto di modelle estremamente magre che lottano contro i disturbi alimentari, o che hanno semplicemente sofferto la fame fino a ridursi pelle e ossa.

Stefania parla tre lingue (inglese, francese e italiano) e promuove uno stile di vita salutare offrendo uno splendido esempio personale circa l'importanza di conseguire obiettivi e sogni al di là dei comuni stereotipi e limiti che ci vengono imposti. Insieme a Jessica Vander Leahy ha fondato #ProjectWomanKIND, una serie web di YouTube che punta ad abbracciare la bellezza naturale, indipendentemente dalla propria linea e taglia. In un mondo consumista che ci dice costantemente che abbiamo bisogno di perdere peso, migliorare la linea, il tono della pelle, il colore dei capelli e quasi qualsiasi altra cosa, si potrebbe avere l'impressione che ciò che è naturale non sia più considerato normale o bello - cosa molto fuorviante per le ragazze giovani e le donne in generale.

In qualità di esperta che commenta la discussione sulle "modelle oversize" alla BBC, Stefania afferma che si tratta di un serio problema e sostiene l'abolizione di etichette fuorvianti come questa. Stefania sa fin troppo bene che, nel mondo della moda, al di sopra della taglia 40 si è considerate oversize, perché lei stessa è sempre stata considerata così. Teme che questo possa veicolare un messaggio pericoloso, rafforzando l'idea che solo le donne magrissime abbiano una taglia normale. Per quanto riguarda il dibattito sulle "modelle sovrappeso in passerella" che promuovono un aspetto del corpo non sano, Stefania sostiene che ciò non ha niente a che fare con l'incoraggiare le persone a mangiare in modo meno salutare.

Ecco perché la modella è stata pioniera del movimento #DropThePlus, mirato a cambiare il corso dell'industria, così che l'etichetta "oversize" non venga più usata per modelle con un peso rientrante in limiti salutari. "Qualsiasi cosa al di sopra della taglia 40 è etichettato come oversize, ma la donna media ha una taglia 44 o 46", ha scritto. Come protesta e supporto per altre modelle "oversize", Stefania ha condiviso una sua foto seminuda con il messaggio "Sono una modella, PUNTO". Ciò ha dato vita a molte discussioni sui media, ma la reazione generale del pubblico è stata positiva.

Nel 2017, Stefania Ferrario è diventata il volto della settimana della moda di Melbourne. È stata la prima ambasciatrice curvy di una settimana della moda al di sopra della taglia 42. Tuttavia, sulla sua strada verso successo e popolarità, Stefania è stata scartata da molte agenzie e spesso si è sentita dire che doveva perdere moltissimo peso, ma lei si è rifiutata di diventare una di quelle modelle gravemente sottopeso.

Stefania Ferrario fa del suo meglio per dimostrare che la vera bellezza viene da dentro, mentre la diversità di fisico è normale e il mondo ha bisogno di modelle con cui la gente possa relazionarsi. In tal modo, le persone possono davvero avere un'idea di quali abiti potrebbero star loro bene, anziché sentirsi a disagio col proprio corpo. Stefania è orgogliosa di ciò che sta facendo ed è felice del fatto che le modelle come lei siano determinate ad aiutare a cambiare gli irrealistici standard del mondo della moda. Ecco perché è così popolare e convincente quando afferma che la taglia non è assolutamente importante.

LEGGETE ANCHE:

Ha rifiutato di coprire la voglia che ha dalla nascita nel giorno più importante della sua vita