TRUCCHETTI

6 semplici trucchi per pulire il piano cottura in vetroceramica dallo sporco, senza danneggiare la superficie

February 6, 2018 12:04

Ci sono situazioni in cui non si ha tempo per pulire il piano cottura, e il grasso bruciato si attacca. Gli sforzi per rimuoverlo poi sono sempre tanti e spesso inutili. E se i fornelli in ghisa si possono grattare senza problemi, con la vetroceramica bisogna stare più attenti. Questi piani cottura sono rinomati per essere delicati, e devono essere trattati con cautela durante la pulizia.

Abbiamo preparato per te 6 semplici consigli che ti aiuteranno a pulire il piano cottura in vetroceramica!

Regole generali per la pulizia dei piani cottura in vetroceramica

Lilia Solonari / Shutterstock.com

Mentre il piano cottura è ancora caldo, puoi semplicemente rimuovere i residui di alimenti che vi sono rimasti con una paglietta abrasiva. Se non hai tempo per farlo, scalda un po' il piano cottura e solleva delicatamente lo sporco. Ma, se contiene zucchero o plastica, passa immediatamente all'azione. La cosa non può essere rinviata.

Usa il detergente solo quando il piano cottura è completamente freddo. Quindi passalo e risciacqua. Alla fine, passa dei panni asciugatutto di carta o un panno senza lanugine.

Come pulire un piano cottura in vetroceramica

Maksim Lobanov / Shutterstock.com

1. Bicarbonato di sodio

Diluisci il bicarbonato di sodio in acqua in modo da formare una massa simile a una crema liquida. Applicala sulla superficie e lascia agire per 15-20 minuti. Si prega di notare che non bisogna lasciar asciugare questo detergente fai-da-te. Dopo, passa un panno umido.

2. Aceto da tavola (7% o 9%)

Per rimuovere il calcare bianco dal piano cottura in vetroceramica, usa l'aceto da tavola. Annacqualo in una proporzione 1:1, applicalo sulla superficie del piano cottura, attendi qualche minuto e passa una spugna umida. Questo prodotto è adatto anche per la manutenzione quotidiana dei fornelli.

3. Detergente per vetri

Se non si dispone di un detergente apposito per la pulizia del piano cottura, lo si può fare con uno spray per la pulizia dei vetri.

4. Acqua

Sì, anche la semplicissima acqua aiuta a far fronte allo sporco non tanto difficile. Bisogna solo usarla correttamente. Versala sui residui di cibo bruciati quando sono ormai freddi. Dopo accendi il piano cottura per riscaldare un po' la superficie, poi spegnilo e lascia che il "lago" si raffreddi lentamente. Quindi rimuovi il cibo attaccato con una paglietta.

5. Pastiglia per la lavastoviglie

Tutte le casalinghe dovrebbero acquistare il detergente sotto forma di pastiglie per lavastoviglie. Contiene sostanze molto forti che eliminano il grasso e lo sporco anche alle basse temperature. Le pastiglie danno lucentezza e proteggono anche il vetro dalla corrosione, aumentandone la durata. Dopo l'uso delle pastiglie, la superficie è così pulita che cigola se ci passi sopra le dita.

Sciogli la pastiglia in una ciotola d'acqua. Metti l' “impasto” ottenuto sulle macchie di sporco e lascia agire per qualche ora. Per evitare che la crema si secchi, puoi mettervi un panno umido sopra. Quindi sciacqua il detersivo e asciuga la superficie con uno strofinaccio da cucina.

6. Lana d'acciaio finissima

La lana d'acciaio è composta di un fascio di fili d'acciaio molto sottili. È usata per lucidare tante cose e anche per pulire le finestre. Non preoccuparti che possa danneggiare la superficie! La lana di ferro con finezza delle fibre 00 e 0000 è appositamente progettata per la lucidatura di vetro e ceramica senza rischio di graffi. Per di più, costa pochissimo! Non usarla però se la marcatura del piano di cottura non è incorporata nel vetro, ma è incollata sopra.

borzywoj / Shutterstock.com

Non dovresti avere alcuna difficoltà a pulire il piano cottura in vetroceramica. La cosa più importante è: tutto il lavoro deve essere fatto coi guanti di gomma.

Tutto quello che una casalinga deve sapere sulla pulizia di una simile superficie. Salva questi consigli e usali se ne hai bisogno!


Questo materiale è offerto a puro titolo informativo. Alcuni dei prodotti e oggetti presentati in questo articolo possono provocare reazioni allergiche o nuocere alla salute. Prima dell’uso, consultare un tecnico/specialista certificato. Il comitato editoriale non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o altre conseguenze che possano derivare dall’uso di metodi, prodotti od oggetti presentati in questo articolo.