CULTURA

"Siamo stanchi di vedere il memoriale": il vicinato invia una lettera ad una famiglia che ha perso il figlio

16 maggio 2019

Nulla è più terribile della perdita di un figlio. Il dolore è devastante, e molte famiglie faticano a riprendersi dalla tragedia.

Antonio Guillem / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: Infermiere fanno da scudo con il loro corpo ai neonati durante un terremoto: il video fa commuovere il mondo

L'intensità del legame tra genitori e figlio spesso genera un sentimento misto tra il dolore e il senso di ingiustizia perché la scomparsa di una persona tanto amata non dovrebbe mai accadere.

Accade anche che i genitori, addolorati, sentano mancare una parte di loro stessi. Ecco perché non bisogna dimenticare che i genitori che perdono i loro tesori non smettono mai di essere in lutto e soffrire.

KieferPix / Shutterstock.com

Dei vicini di casa senza cuore

Secondo quanto raccontato da CBS 47, dei vicini - che hanno mantenuto l'anonimato - sono entrati in contatto con una famiglia in lutto della Georgia (Stati Uniti), ma non per consolarla. Infatti, hanno inviato una lettera di gruppo dicendo a mamma e papà addolorati di riprendere in mano la loro vita.

Il 18enne Dylan Coen ha lasciato un vuoto quando è scomparso nel 2014. Sua sorella, Ansley Rushing, ha raccontato che il giovane è deceduto in un incidente stradale, dopo aver perso il controllo del veicolo in curva.

Da allora, la sua famiglia è devastata ma ha cercato conforto realizzando un memoriale e mettendo alcuni fiori sul luogo dello schianto. Ed è dal 2014 che si reca lì a ricordare il figlio.

Ma gli abitanti delle case vicine sembrano non apprezzare il gesto e la vista e hanno deciso di comunicarlo ai familiari. In una lettera, spiegano di essere stanchi di vedere il memoriale, e hanno invitato i genitori di Dylan ad andare oltre l'accaduto.

“Se non potete permettervi un memoriale adeguato in un luogo adeguato, andate su internet e create una pagina su 'Go Fund Me' per chiedere donazioni. Sono trascorsi 5 anni...andate avanti con la vostra vita. Siamo stanchi di condividere il vostro dolore."

Parlando ai giornalisti, Ansley ha affermato:

“È già abbastanza doloroso averlo perso. E anche ricevere una lettera del genere da persone senza cuore."

LEGGETE ANCHE: Il marito chiede al medico di 'ricucirla più stretta' dopo il parto: neomamma infuriata lo critica duramente sul web

Da quando la lettera è stata pubblicata su Reddit, sono fioccati i commenti. Alcuni hanno detto che la croce commemorativa è di pessimo gusto, concordando con il vicinato. Un utente ha scritto:

“Comprendo il desiderio di visitare una tomba o quello che è, ma dopo 5 anni, continuare a portare ricordi sul memoriale ad una persona deceduta da più di un anno mi sembra esagerato."

Altri, invece, hanno trovato la lettera crudele ed inumana.

“Ho visto molti di questi memoriali in diversi luoghi, perfino nella via in cui abito; non ho mai pensato nemmeno una volta 'Non voglio vederli'. Non riesco a capire come possiate essere privi di empatia a tal punto da essere così cattivi."

Quando CBS ha cercato di contattare i vicini, Freida Hartzog ha rivelato che l'ideatore della lettera ha preferito rimanere nascosto dietro le spalle degli altri.

Come reagire alla perdita improvvisa di un figlio

1. Rimanete accanto al vostro partner per tutto il tempo del lutto;

2. Cercate l'aiuto di un professionista;

LightField Studios / Shutterstock.com

3. Trovate un'attività creativa che aiuti ad allontanare il dolore.

Nessuno merita di perdere un figlio. Ma qualora capitasse, tutti hanno il diritto di elaborare il lutto per il tempo necessario. Non bisognerebbe mai dare opinioni rudi e non richieste sul dolore altrui.

LEGGETE ANCHE: La figlia, malata terminale, vuole fare la damigella: i genitori si sposano in ospedale per realizzare il suo sogno