Questo è ciò che devi eliminare dalla tua dieta se vuoi evitare di avere in futuro problemi con i reni

Salute e Stile di vita

May 25, 2018 13:26 By Fabiosa

Chi ha problemi ai reni deve proteggere il proprio corpo alimentandosi in modo da facilitare a questi organi il lavoro di eliminare i rifiuti dall'organismo.

Con una speciale alimentazione, l'insufficienza renale, i calcoli renali e altre malattie possono essere meno complicate.

Consigli per le persone con problemi renali

Elimina il sale

Sembra complicato, ma se i tuoi reni stanno cedendo potrebbe dipendere dal fatto che stai accumulando questo minerale, che causa molteplici problemi di salute come gonfiore, problemi respiratori e, tra gli altri, ipertensione.

Prova ad usare più spezie, mangia meno fuori, leggi gli ingredienti e i componenti sulle etichette.

Meno fosforo

Importante per le ossa, ma per i reni è difficile eliminarlo e ciò mette a rischio il cuore.

Meno potassio

I tuoi reni, non funzionando correttamente, non filtreranno questo minerale che è molto importante ma che in quantità eccessive può causare problemi cardiaci.

Alimenti da eliminare

Con questa lista sarà più semplice seguire i consigli, dato che per esempio la gente è a conoscenza che l'eccesso di sale fa male ma spesso ignora che è presente in molti alimenti.

Bibite scure

Tutte sono nocive, ma in quelle scure si trovano livelli più alti di fosforo. 

Il problema è che il fosforo aggiunto viene assorbito molto più del fosforo presente naturalmente negli alimenti. Di conseguenza, le persone con problemi renali dovrebbero difendersi da questo carico di fosforo derivante da addittivi.

Avocado

Sebbene l'avocado sia altamente consigliato in quasi qualsiasi dieta essendo ricco di grassi salutari, antiossidanti e fibre, per chi soffre di malattie renali non è affatto buono.

L'avocado ha alti livelli di potassio: un avocado può contenere quasi il doppio di questo minerale rispetto ad una banana di medie dimensioni.

Cibi in scatola

Non si salvano neanche quei cibi considerati "sani", come legumi o zuppe, poiché gli alimenti in scatola contengono grandi quantità di sodio, dato che il sale viene utilizzato come conservante.

Se proprio devi comprare cibi in scatola, cerca quelli con la dicitura "senza sali aggiunti" oppure puoi risciacquare i fagioli o le verdure e ridurre così il sodio tra il 30 e l'80%.

Pane integrale

Esattamente come l'avocado, anche il pane integrale, che normalmente è considerato salutare non lo è per i malati renali.

Un pane bianco con farina processata sarà meglio, perché i cereali integrali contengono più potassio e fosforo.

Tuttavia, contenendo molto sodio, è meglio acquistare un pane che non ne contenga molto.

Riso integrale

Come il pane, i cereali integrali contengono più fosforo e potassio. Per esempio, una tazza di riso bianco già preparato ha 54 milligrammi di potassio e 69 di fosforo, mentre quello integrale ne ha ben 154 e 150 rispettivamente.

Altre alternative con meno fosforo sono l'orzo perlato e il grano saraceno.

Platani e banane

Agli sportivi piacciono per il loro elevato contenuto di potassio, ma per chi ha problemi renali sono un frutto proibito, così come gli altri frutti tropicali con molto potassio.

Un'alternativa con minori quantità di potassio è l'ananas, che è anche disintossicante.

Arancia

Un altro frutto tropicale proibito per il suo elevato contenuto di potassio: anche se l'arancia è ricca di vitamina C, bisogna considerare che 184 grammi di questo frutto succoso contiene 333 milligrammi di potassio.

Oltre all'ananas si può sostituirla con mele, uva e mirtilli.

Condimenti, olive e altri sottaceti 

Sono sinonimo di sale, sale e ancora sale: un esempio evidente sono i capperi, che vengono "ricoperti" di sale per la conservazione e per eliminare il loro sapore amaro.

Albicocche

Ricche di vitamine e fibre, purtroppo contengono anche potassio: una tazza di questi ricchi frutti ne contiene circa 427 milligrammi.

Patate e patate dolci

Sono vegetali con molto potassio. Per farsi un'idea, 610 milligrammi di potassio è ciò che si può trovare in una patata al forno di medie dimensioni (156 grammi).

Se non puoi eliminarle dalla tua dieta, puoi "lisciviarle", vale a dire lasciarle in ammollo almeno 4 ore prima di cucinarle; un'altra possibilità è la doppia cottura, che riduce parte del potassio.

Pomodori

Contengono molto potassio e, inoltre, sono presenti in molti cibi, quindi dovrai fare attenzione alle etichette e chiedere gli ingredienti delle salse.

Come alternative, puoi usare salse di peperone rosso arrosto o creme di verdure.

Alimenti per microonde

Non sono nutrienti e, inoltre, contengono molto sodio: elimina questi piatti pronti come zuppe per microonde e pizze congelate.

Puoi consultare il tuo medico perché ti aiuti con una dieta specializzata; ad alcune persone può essere d'aiuto la dieta DASH (Approcci dietetici contro l'ipertensione), ma se sei in dialisi non è la scelta ideale.

Una dieta conforme a ciò che i tuoi reni non riescono a processare farà sì che i problemi renali non colpiscano il resto del tuo organismo e non mettano a rischio la tua vita.

Fonte: Heathline, WebMD, MedlinePlus


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.