VITA REALE

Giornalista effettua un esame per un reportage e scopre di avere il cancro: "Era un controllo di routine"

November 8, 2019 12:59

Scoprire di avere il cancro è sempre una notizia devastante, ma se succede quando stai realizzando un reportage per lavoro e senza alcun motivo o precedente che ti faccia pensare di avere qualcosa da temere, è un'esperienza estremamente sconvolgente, proprio come è successo alla giornalista di un notiziario locale dell'Oklahoma, Ali Meyer.

La giornalista si è sottoposta ad una mammografia di routine per scoprire che aveva un tumore al seno in fase iniziale.

Non ero preoccupata, non avevo noduli né precedenti familiari; non avevo alcun motivo per immaginare che la mia mammografia di routine avrebbe finito con lo sconvolgermi tanto. Mi aspettavo soltanto un esame di protocollo, ma le cose non sono andate così.

Un trattamento devastante.

Anche se all'inizio i medici le dissero che non si sarebbe dovuta allarmare perché sembrava un cancro duttale al seno non invasivo, ad uno stadio molto precoce e semplice da curare, la sua vita ha subito una svolta di 180 gradi, per la povera giornalista.

Dopo aver parlato con decine di specialisti, tutti si sono trovati d'accordo sul fatto di dover rimuovere il seno per evitare che il tumore si espandesse al resto del corpo. So che è stata una mia decisione, ma mi sono sentita costretta a mutilarmi, è stato come se il cancro avesse rubato una parte di me.

Nonostante la notizia, l'intervento ha avuto successo e Ali ha potuto mantenere la forma del suo seno in maniera intatta. Grazie a questa sorprendente esperienza, ora la giornalista comprende l'importanza delle mammografie e dei controlli preventivi.

Il mio intervento chirurgico, la mia guarigione e il mio risultato sono stati migliori perché la mia mammografia ha rilevato il cancro prima che sapessi che era lì.

Guarita dal cancro.

Ora, a un anno dall'accaduto, Ali è completamente guarita dal cancro, vive e si gode la vita come se fosse l'ultimo giorno e, grazie alla sua seconda mammografia, ha escluso qualsiasi possibilità di dover tornare a combattere contro la malattia.

Sono emozionata e sollevata nel poter dire che la mia mammografia è perfetta, senza alcun segno di cancro al seno.

La storia di Ali è una vera fonte d'ispirazione per le donne e deve servire per sensibilizzare sull'importanza dei controlli di routine. Possono davvero salvare la vita!