TRUCCHETTI

Gli utensili da cucina di cui non conosci la tossicità potrebbero avvelenare la tua famiglia

June 18, 2018 17:15

È difficile immaginare che degli utensili da cucina a lungo andare possano rivelarsi tossici per l'organismo.

Se sei in cerca di uno stile di vita sano o hai in mente di seguire una dieta specifica, non puoi escludere il "mezzo" con cui preparare gli alimenti, perché senza saperlo potresti riempire il tuo organismo di un carico di tossine non indifferente.

photographyfirm / Shutterstock.com

Molte volte è per mancanza di conoscenza, altre per comodità, che si utilizzano ad esempio padelle antiaderenti, che di solito contengono sostanze chimiche che vengono messe in relazione con alcune malattie ma che preferiamo usare in cucina per la loro praticità.

Facendo un piccolo investimento non sarà difficile sostituire questi utensili. Questi sono i nostri consigli rispetto ad alternative valide.

Utensili tossici e alternative prive di rischi

Padelle antiaderenti

Facili da pulire ed utilizzare, queste padelle hanno un rivestimento di Teflon (politetrafluoroetilene o PTFE), un polimero plastico che rilascia tossine quando il calore supera i 232 gradi centigradi facilmente raggiungibili quando si preriscalda ad esempio una padella.

Per la creazione del Teflon si utilizza l'acido perfluoroottanoico, una sostanza chimica che viene spesso associata al cancro e ad altre condizioni come l'infertilità. Per questo motivo anche l'Environmental Protection Agency statunitense ha accusato la DuPont di omettere le informazioni.

Alternative: ghisa

I rivestimenti in materiali come il granito danno solo una leggera protezione perché quando si scheggiano vengono rilasciate anche le tossine.

Vai sul sicuro e cerca utensili in ghisa (lega ferro-carbonio) che con pochissimo olio offrono un effetto antiaderente. La cosa bella è che sono molto resistenti e non rilasciano alcuna sostanza tossica per l'organismo.

Padelle in alluminio

L'alluminio è molto utilizzato in cucina, dalle pentole ala stagnola. Ma questo minerale presenta dei rischi, poiché utilizzato ad alti livelli può influenzare il sistema nervoso centrale ed è anche associato con il morbo di Alzheimer.

Le pentole in alluminio hanno spesso un rivestimento proprio per prevenire questo danno, ma come il rivestimento in Teflon, è sottile e tende a scheggiarsi.

Alternative: vetro

Resistente e atossico, non trattiene odori o aromi; non solo eviterai di danneggiare la tua salute ma avrai scelto anche un materiale che rispetta maggiormente l'ambiente. Unico neo: non è antiaderente.

Utensili in rame

Utilizzato per il riscaldamento rapido e uniforme, il rame è incredibilmente tossico, soprattutto quando le padelle non presentano alcun rivestimento poiché con il calore il cibo assorbe il metallo. Quelle che hanno un leggero strato non garantiscono alcuna sicurezza, dato che di solito contengono nickel.

Alti livelli di rame causano problemi di salute perché sopprimono lo zinco che è essenziale per il sistema immunitario.

Alternative: acciaio inossidabile

Resiste a tutto ed è leggero, con un po' di olio diventa antiaderente. Assicurati tuttavia che le padelle non contengano cromo o nichel.

Con un piccolo investimento sarai in grado di rendere migliore la tua cucina e il tuo cibo sarà decisamente più sano.

Fonte: LiveLoveFruit, DrAxe


Questo materiale è offerto a puro titolo informativo. Alcuni dei prodotti e oggetti presentati in questo articolo possono provocare reazioni allergiche o nuocere alla salute. Prima dell’uso, consultare un tecnico/specialista certificato. Il comitato editoriale non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o altre conseguenze che possano derivare dall’uso di metodi, prodotti od oggetti presentati in questo articolo.