PSICOLOGIA

Insieme ai sintomi della gravidanza le faceva male una gamba che era il doppio delle normali dimensioni

June 19, 2017 14:56

Sarah Buller aveva tutte le classiche illusioni delle madri alla prima gravidanza. Era eccitata e felice, ma non sapeva esattamente cosa aspettarsi.

Entro qualche settimana, Sarah cominciò a sentirsi male. Pensò che fossero semplicemente i normali sintomi della gravidanza, ma presto capì che qualcosa non andava. Una gamba le faceva male e sembrava più grossa e più gonfia dell'altra.

La donna andò immediatamente dal medico e le fu diagnosticato un linfedema, una malattia poco conosciuta che comporta un accumulo di liquido alle estremità. Questo disturbo può essere curato, ma i trattamenti non sono efficaci al 100% in tutti i casi.

Tre mesi dopo la diagnosi, la gamba di Sarah era il doppio delle normali dimensioni. Dovette rinunciare ad indossare pantaloni e cominciare ad usare abiti larghi e scarpe aperte. Si bendava anche la gamba e usava calze contenitive per ridurre un poco le dimensioni.

Sarah si sottopose ad un intervento noto come "trasferimento del linfonodo vascolarizzato" e i risultati parlano da soli. La dimensione della gamba colpita è stata notevolmente ridotta e Sarah spera di sottoporsi ad un secondo intervento per ridurla ulteriormente.

Sebbene questa malattia sia iniziata durante la gravidanza, Sarah è grata ogni giorno per i suoi due bambini e non cambierebbe nulla.