Carenza di iodio: i sette segnali principali e i modi per correggerla

Stile di vita & Community

January 10, 2018 11:55 By Fabiosa

La vostra ghiandola tiroidea necessita di abbastanza iodio per funzionare bene. Avete bisogno solo di una piccola quantità al giorno di questo minerale che, se non assunto a sufficienza, potrebbe provocare problemi correlati alla tiroide. Se siete adulti sani e avete avuto un breve periodo deficitario, la carenza può essere corretta mangiando più alimenti naturalmente ricchi di iodio o aggiungendo sale iodato ai pasti.

Se il problema non viene affrontato con tempestività, può provocare l'ipotiroidismo (tiroide non attiva). La mancanza di iodio può portare conseguenze più gravi nelle persone che presentano già un disturbo della tiroide e nelle donne in stato di gravidanza e nei loro bambini.

Segnali e sintomi della carenza di iodio

Ecco cosa può provocare la carenza di iodio se non viene trattata:

Tiroide ingrossata (gozzo)

Poiché la tiroide ha bisogno di fare uno sforzo extra per produrre l'ormone tiroideo con quel poco di iodio che avete, tende a diventare più grande e a manifestarsi con un visibile gonfiore al collo, che rende più difficile deglutire.

Debolezza e stanchezza

La maggior parte delle persone con carenza di iodio afferma di sentirsi stanca e debole. Il sintomo è provocato dalla diminuzione dei livelli dell'ormone tiroideo, che a sua volta influisce sul livello di energia.

Aumento di peso

L'ormone tiroideo è fra quelli che regolano il metabolismo. Se avete carenza di iodio, cominciate a produrre meno ormone tiroideo, il che porta a un rallentamento del metabolismo e all'aumento di peso.

Perdita dei capelli

Se avete carenza di iodio, potreste iniziare a perdere i capelli. Se non riuscite a risolvere il problema assumendo più iodio, la caduta dei capelli potrebbe essere provocata da un motivo diverso.

Rallentamento del battito cardiaco

Gli ormoni tiroidei sono responsabili, tra le altre cose, della regolazione della frequenza cardiaca. Se non si assume abbastanza iodio e si produce meno ormone tiroideo, la frequenza cardiaca potrebbe rallentare. Un battito cardiaco anormalmente lento può provocare sintomi come affaticamento, debolezza, vertigini e svenimento.

Problemi con la gravidanza

Il fabbisogno quotidiano di iodio è più alto per le donne in gravidanza o allattamento. Le donne incinte necessitano di 220 microgrammi di iodio giornaliero, mentre le donne che allattano ne hanno ancor più bisogno: 290 microgrammi al giorno. Se soffrono di carenza di iodio, aumenta il rischio di aborto spontaneo, di parto prematuro e di gravi danni al neonato. La carenza di iodio nei bambini compromette lo sviluppo mentale e fisico.

Problemi cognitivi

L'ormone tiroideo influisce sullo sviluppo del cervello nei neonati e nei bambini, e agisce anche sulla funzione cerebrale degli adulti. Se i vostri livelli di ormone tiroideo sono bassi, potreste notare come memorizzare e ricordare le cose sia diventato più difficoltoso. Potreste anche cominciare a sentirvi depressi.

In che modo si previene la carenza di iodio?

Esistono alcuni modi per prevenire la carenza di iodio:

  • mangiare più alimenti ad alto contenuto di iodio (includono latte e prodotti lattiero-caseari, uova, pesce, prodotti a base di soia e fagioli borlotti);
  • aggiungere sale iodato ai piatti durante la cottura;
  • assumere un multivitaminico che contenga iodio.

Fonte: HealthLine, American Thyroid Associaton, Dr. Axe


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.