Il famoso attore italiano Alessio Boni ci rivela gli inizi del suo successo: "Il volere è potere"!

Celebrità

May 30, 2018 23:16 By Fabiosa

Quando hai un sogno e cerchi disperatamente di realizzarlo, ricordati il vecchio detto: «Il volere è potere». Se desideri infinitamente una cosa e lotti in ogni modo per ottenerla alla fine riuscirai nell'intento.

Ecco com'è cominciato

Il noto attore italiano di teatro, televisione e cinema Alessio Boni, ha sempre seguito questo detto per rintracciare e realizzare il suo sogno. Nato il 4 luglio del 1966 a Sarnico, si è diplomato a 19 anni in ragioneria abbandonando così il lavoro come piastrellista iniziato alla giovane età di 14 anni insieme al padre.

Il moto che gli si addice alla perfezione, secondo lui stesso, è: "Se il tuo mondo non ti permette di sognare, scappa verso uno dove puoi". Il suo passato esegue alla lettera questo moto. In cerca del suo sogno, all'età di 19 anni presta servizio nella Polizia di Stato a Milano per un anno e mezzo. Non trovando però in quest'attività il suo sogo continua le sue ricerche partendo per gli Stati Uniti dove fa qualsiasi tipo di lavoro: babysitter, lavapiatti, cameriere, piazzaiolo. Tornato in Italia, a Roma, lavora come animatore presso i vilaggi turistici.

Carriera

Trovato finalmente il suo sogno, dopo la vista dello spettacolo teatrale che ha cambiato la sua vita " La Gatta Cenerentola", Boni decide di seguire la strada della recitazione. Si diploma all'Accademia d'Arte Drammatica Silvio D'Amico e da lì inizia a calare le scene teatrali.

gettyimages

La vera svolta della sua carriera e il picco della sua popolarità avviene nel 2003 con il film La meglio gioventù, dove Boni è uno dei protagonisti insieme a Luigi Lo Cascio. Per il suo ruolo vincerà il premio Nastro d'Argento come il miglior attore protagonista.

La sua carriera spicca il volo e la stretta amicizia con il regista Marco Tulio Giordana genera altri due film: Quando sei nato non puoi più nasconderti, che gli porta il Globo d'oro come miglior attore rivelazione del 2005 e Sangue Pazzo del 2008. Molto presto si ritrova a interprettare personaggi degni di nota come: Giacomo Puccini, il principe Andrej Bolkonskij, Caravaggio, Ulisse, Walter Chiari e perfino Dio nello spettacolo teatrale Il visitatore.

Ha vinto il suo ultimo premio, il Grifone d’Oro, come miglior attore al Love Film Festival nel 2018 a Perugia.

 

Adesso sta finendo di girare Non sono un assassino di Andrea Zaccariello e il 7 guigno apparirà sul grande schermo con Respiri, il nuovo film diretto da Alfredo Fiorillo, dove Boni questa volta veste i panni di un uomo che decide di ritirarsi in un'antica villa sul lago dove però abita già qualcuno. 

LEGGETE ANCHE: Sette celebrità che si pentono di aver rifiutato ruoli in film poi divenuti cult

Vita Privata

Dopo circa 30 anni trascorsi tra palco e set, Alessio Boni spera ancora di creare una bella famiglia un giorno. Nonostante l'attore è molto riservato e non parla troppo della sua vita privata, non ha nascosto il fatto di aver sofferto per amore in passato.

Circa da due anni l’attore ha una bella storia d’amore con una giornalista di moda più giovane, Nina. La coppia ha vissuto questo amore nella massima riservatezza e solo di recente i paparazzi sono riusciti a scoprirli insieme.

Boni desidera tantissimo avere un bambino, anche da single, con un'adozione, come afferma lui stesso:

Un figlio non deve essere un trofeo da esibire. Però nei miei viaggi ho visto orfanotrofi con decine di bimbi a cui veniva gettato un unico biberon… Perché qualcuno deve arrogarsi il diritto di decidere che se una persona è single non può dare amore a un bambino chiuso in un istituto?

Tutti noi esseri umani desideriamo avere una famiglia. Tutti vogliamo un marito/una moglie amorosi e un bambino che ci porti le gioie del mondo solo per il semplice fatto che ci chiami mamma/papà. Quindi auguriamogli tutto il bene e speriamo che il sua desiderio si realizzi! 

Non dimenticare di farci sapere come la pensi e di mettere un bel like !

Fonte: Vanity Fair

LEGGETE ANCHE: Monica Bellucci diventa il nuovo volto di campagna anti- età:"Non ho un codice di bellezza unica, mi danno fastidio i diktat"