Nicoletta Mantovani: Lo scontro e le dure parole contro la p

NOTIZIE SULLE CELEBRITÀ

Nicoletta Mantovani: Lo scontro e le dure parole contro la prima moglie del cantante

Date April 16, 2019 11:33

Chi non ricorda Luciano Pavarotti, uno dei tenori più amati e che ha fatto il giro del mondo con le sue splendide (e inimitabili) interpretazioni delle opere più acclamate di tutti i tempi.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Verismomag- Opera Mainstream (@verismomag) in data:

Nel 2017, a 10 anni dalla morte del grande cantante, si fa strada tra le numerose dichiarazioni una voce sottile, pacata e discreta, quella della sua prima moglie, Adua.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Luciano Pavarotti Foundation (@lucianopavarottifoundation) in data:

La donna ricorda con tenerezza un'intera vita passata accanto a Luciano, avendolo seguito passo passo nella crescita del suo successo. Poi l'incontro, fatale con Nicoletta Mantovani.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Радио 7 на семи холмах (@radio7_moscow) in data:

Il primo incontro scontro tra le due donne è raccontato nella biografia del tenore (Edwin Tinoco “Io e il Maestro” come riporta Dilei), e fu quantomeno traumatico, proprio per l'estrema sincerità di quella che fino a quel momento era stata l'assistente di suo marito:

Le due si incontrarono nel camerino di Luciano alla Royal Albert Hall di Londra durante un Pavarotti plus del 1995. Al tempo circolavano già dei pettegolezzi che parlavano di una possibile relazione con Nicoletta, ecco perché quando incontrò Adua la Mantovani andò dritta al punto.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Gianluca naphtalina Camporesi (@naphta) in data:

Signora Veroni, lei deve sapere che le voci che circolano sono vere: io e Luciano ci amiamo

Un colpo difficile da incassare,e infatti scoppiò un difficile scandalo. Per questo forse oggi Adua ha molte cose di cui rammaricarsi, come racconta: la serenità forse mai ritrovata dopo il grande caos e il dolore e gli screzi:

Abbiamo trascorso momenti molto felici e il risultato sono state le nostre tre meravigliose figlie: abbiamo condiviso sofferenze e lottato per costruire una vita insieme.

Poi la vita ha preso una piega diversa e il rammarico è non aver più avuto modo di dialogare, una volta superati i momenti molto difficili e dolorosi della separazione, per poter dire cose che allora, mancando la giusta serenità, non furono dette

Fino al racconto straziante del penultimo incontro:

Il nostro penultimo incontro avvenne fuori dall'ospedale quando lui, già malato, volle farsi portare in macchina da me. Mi aveva chiesto di preparargli un piatto di semplice pasta al pomodoro.Stava così male da non potersi muovere, non riusciva a scendere dall'auto. Perciò io stavo all'esterno a porgergli gli spaghetti mentre mangiava.

Poi però, l'inevitabile:

L'ultima volta che lo vidi in ospedale ebbi la percezione che se ne stesse andando.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da STREET ART SARDEGNA (@street_art_sardegna_) in data:

Un racconto molto toccante e amorevole di una prima mglie, non trovi? Lasciaci il tuo commento e condividi lo sfogo con gli amici!