Albano finisce in guai seri: Dichiarato ufficialmente "pericolo pubblico" in Ucraina

Celebrità

March 12, 2019 11:58 By Fabiosa

Come in un film d'azione americano. Difficilmente Albano avrebbe mai potuto immaginare una cosa del genere, eppure, da oggi si ritrova in un complesso intrigo politico internazionale.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Al Bano Carrisi (@albano_carrisi) in data:

Recentemente infatti è stata ufficializzata la notizia che arriva direttamente dal ministero della cultura Ucraino. Albano è finito in una lista nera di persone ritenute pericolose e non gradite nello stato ucraino.

LEGGETE ANCHE: Alessio Boni fa impallidire la Toffanin e confessa: "Un produttore mi fece chiare avances"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Al Bano Carrisi (@albano_carrisi) in data:

Per quale motivo? Presto detto: per il suo dichiarato appoggio (trasversale) alle politiche del presidente russo Vladimir Putin.

LEGGETE ANCHE: "Il rispetto, sempre!" La Venier interrompe Paola Barale e interviene l'ovazione del pubblico

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da И.М.В. (@putin_info_official) in data:

LEGGETE ANCHE: Antonello Venditti ferma il concerto per un annuncio drammatico "Ieri sera stavo per morire"

Oltre ad essersi esibito per il presidente russo assieme a Romina, per altro, nel 2017, il cantante pugliese ha sempre ribadito la sua ammirazione per il controverso personaggio.

Ha il pugno di ferro e non ci vedo nulla di male.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Al Bano Carrisi (@albano_carrisi) in data:

Dunque, da oggi niente più affari e niente più concerti in Ucraina per il leone di Cellino, che appresa la notizia, pare abbia dichiarato:

Non faccio politica, ma se Putin è bravo, lo dico.

Tanto ormai, la frittata è fatta, inutile cercare di aggiustare le uova. Significherà che incrementerà le date in Russia, dove pare goda sempre di un forte successo.

Una notizia decisamente bizzarra, con un Albano stile James Bond, non trovi? Lasciaci il tuo commento e condividi il veto internazionale con gli amici!