Michael Bublé parla per la prima volta del suo viaggio all'inferno: il cancro del figlio

La paura non esiste per chi è stato all’inferno.

È il nuovo punto di vista di Michael Bublé, adottato dopo che suo figlio ha vissuto per qualche mese tra la vita e la morte.

Oggi Noah ha 4 anni e mezzo e sta molto meglio. I trattamenti e le notti passate svegli sono serviti a recuperare le forze e la fede persa. Sono stati 12 mesi in cui né la mamma, Luisana Lopilato, né papà Michael riuscivano a chiudere occhio e ad avere un po’ di pace. Sono stati i giorni in cui Noah lottava contro il cancro.

La malattia di mio figlio è stato un viaggio all’inferno” -ci racconta in un’intervista- “Anzi, se ripenso a dove siamo stati, l’inferno diventa un bel posto per fare una vacanza”.

La vita del cantante è cambiata completamente. Per lui, come per la maggior parte dei genitori, la vita del figlio era l’unica cosa che contava. Nemmeno la sua passione, la musica, era importante in quel momento, quando la salute del bambino era la priorità.

Per Michael è ancora difficile parlare di quanto è successo, anche se Noah è stato così coraggioso da essere considerato un eroe. Il bambino ha dimostrato avere più forza dei suoi genitori.

Michael, infatti, a un certo punto ha perso la speranza e ha persino deciso di smettere di fare ciò che gli è sempre piaciuto: cantare. È scomparso, come un fantasma, per prendersi cura del bambino.

Pensare che non ero certo che avrei ricominciato a fare musica.

Qualche giorno fa il cantante è tornato sul palco al Dublin’s Croke Park, dove c’erano circa 80.000 persone, ma solo un anno fa aveva messo in discussione se andare avanti con la carriera. Per fortuna, è tornato, anche se con un punto di vista diverso e davvero straordinario.

"Non l'avrei fatto se lui non fosse stato bene" -dichiara il cantante, per il quale fare quel che si vuole è diventato l'obiettivo principale, al posto di dischi e vendite.

Tornerò a fare quello per cui sono nato. Tornerò in un mondo che ha bisogno di amore e romanticismo e risate più di quanto non ne abbia mai avuto prima.

La sua esperienza ci lascia senza parole e ci aiuta a ricordare quali siano le cose essenziali per vivere. Ora che la moglie è in attesa di una femmina, sappiamo benissimo cos’è più importante per lui: la famiglia!

LEGGETE ANCHE: Michael Bublé: il figlio di 4 anni ha vinto la battaglia contro il cancro e ora sta bene

Fonte: michaelbuble / Instagram

Raccommandiamo