Tra paura e speranza: la drammatica storia di Gessica Notaro

NOTIZIE SULLE CELEBRITÀ

Tra paura e speranza: la drammatica storia di Gessica Notaro

Data 11 giugno 2018

Conosciamo tutti la terribile storia di Gessica Notaro. Pare che la sua vita sia tratta da una favola. Così come Biancaneve, la Notaro era una donna bellissima, nota per la sua personalità, il suo talento come ballerina, cantante e presentatrice, ma soprattutto per la sua bellezza. Infatti, ha partecipato alla finale di Miss Italia nel 2017 e fin da quel momento, senza dubbio, ha cominciato a occupare un posto molto speciale nei nostri cuori.

Oltre alla bellezza, la personalità e l’amore che la Notaro prova per la gente sono molto naturali ed evidenti, così come l’amore che prova per gli animali, nello specifico per i delfini, con cui ha lavorato per qualche tempo come addestratrice al delfinario di Rimini. Luogo che è stato testimone della sua nascita, così come di un momento che ha segnato il prima e il dopo nella sua vita.

Una strega con un nome da uomo: Edson Tavares

La storia l’ha raccontata lei stessa qualche tempo fa, e ancora oggi non esiterebbe neanche per un secondo nel raccontare più e più volte cos’è successo.

Più che una strega si trattava di un cacciatore, pronto a nascondersi tra gli alberi per cacciare il cerbiatto più bello del bosco. Purtroppo, non era solo una favola, né un cerbiatto, né un bosco. Non era nemmeno una mela avvelenata, ma l’acido che ha bruciato il viso della Notaro.

gessica

gettyimages

Qualche tempo fa, Gessica aveva deciso di non abituarsi all’aggressione, anche se aveva già vissuto dei momenti davvero drammatici insieme al suo ex compagno. Le denunce contro l’uomo, però, non sono state sufficienti a tenerlo a distanza. Il giorno dell’incidente, Edson doveva essere molto lontano, a tanti metri di distanza, ma lui è riuscito a sorprendere l’ex compagna e a porre fine a una parte importante della sua vita.

Quel giorno, la mamma di Gessica aveva ricevuto una telefonata di Edson che cercava la compagna “scomparsa”. La Notaro l’aveva bloccato sul cellulare perché non voleva aver niente a che fare con lui. Tuttavia, quando lei è arrivata a casa, anche se sapeva che l’avrebbe trovato proprio lì, l’uomo è saltato fuori una macchina parcheggiata e le ha versato l’acido sul viso. L’ex partecipante a Miss Italia ha cominciato a urlare e a inseguirlo, ma il dolore che provava era così forte che sapeva di dover agire subito. Pochi minuti dopo, lei e la mamma erano sulla strada per l’ospedale.

Un nuovo viso, un occhio in meno

Comincio a non vedere più e grido, disperata mentre la gente si affaccia per chiedere che cosa è successo.

Gessica sapeva che oltre al dolore che provava sul viso, qualcosa non andava in uno degli occhi. Per circa due anni, la concorrente di Ballando con le Stelle si è sottoposta a tanti interventi, per recuperare il viso e, con un po’ di fortuna, anche la vista.

Per lei non è mai stato facile sottoporsi a interventi e a ulteriori trattamenti, ma innanzitutto, recuperare il viso era ed è ancora la cosa più importante per lei. Circa un anno fa la Fondazione emiliano-romagnola le ha consegnato 10mila euro come contributo per gli interventi di plastica facciale.

gettyimages

Questa fondazione si dedica ad aiutare le vittime dei reati dal 2004 e finora ha aiutato circa 560 persone con la somma di due milioni di euro.

A maggio 2018, Gessica è stata sottoposta a un altro intervento chirurgico, l’ennesimo, presso l’ospedale Bufalini di Cesena, per ricuperare la vista. In quest'occasione, la donna è rimasta in sala operatoria per sei ore, ma occorreranno ancora dei mesi per sapere se ce l’abbia fatta. Secondo i medici è andato tutto bene, ma forse questo non è stato l’ultimo intervento.

Niente più silenzio, niente più aggressioni

Fin dal momento in cui questa orribile esperienza le ha rubato alcuni dei suoi sogni, la Notaro si è dedicata ad aiutare altre vittime di aggressioni e abusi in Italia. Ogni giorno arrivano nelle mani di Gessica lettere da tutto il paese, lettere in cui le ragazze raccontano le storie più tristi e rivoltanti. Tuttavia, per la Notaro non ci sono limiti, e anche se dopo l’incidente ha vissuto momenti sconfortanti in cui la paura, in seguito alle minacce di diversi uomini, riesce ancora a toglierle la calma, Gessica continua ad aiutare e a intercedere per le ragazze che credono di essere intrappolate in un mondo di caos e pensano di non avere speranze.

Secondo le statistiche, il femminicidio in Italia negli ultimi anni prende la vita di una donna ogni tre giorni. Il fenomeno è diventato motivo di campagne che intendono aumentare la consapevolezza sulla violenza contro le donne nella società.

Io non starò zitta, continuerò a parlare per me, per tutte quelle donne che non possono più farlo o che sono chiuse in casa.

L’amore: l’ultima speranza

La speranza è l’unica cosa che ci resta e, per fortuna, la Notaro non l’ha mai persa!

Dopo così tante aggressioni ed eventi davvero complessi, Gessica ha deciso di andare avanti e di fare tutto ciò che ha sempre desiderato, come avere una relazione piena d’amore e di rispetto.

A quanto pare, Dio ha ascoltato le sue preghiere. Nella sua vita è arrivato un uomo capace di riempire i suoi giorni di gioia. Allen Esposito Linares, cubano, 37 anni, è diventato la luce della vita di Gessica.

L’abbiamo “conosciuto” tutti attraverso una pubblicazione fatta dall’ex Miss su Facebook a giugno scorso:

Ecco l’uomo della luce. Colui che in questo percorso così doloroso e impervio non ha mai smesso di tenermi la mano” -ha scritto Gessica. Poi ha continuato: “E con grande amore mi ha fatto capire che per lui, nonostante tutto quello che è successo, resto sempre la donna più bella del mondo”.

Si sono conosciuti al delfinario, lavoravano insieme, e quella che è cominciata come un’amicizia è diventata una relazione amorosa, anche se all’inizio tutti avevano dei dubbi, soprattutto la mamma:

All’inizio ero un po’ spaventata: io quell’altro l’avevo accolto in casa come un figlio! Ma Allen è a posto, di buona famiglia.

Dopo una storia così tragica abbiamo tutti imparato una lezione. Il coraggio e la perseveranza di questa donna rende tutte noi ancora più forti e la paura resta in secondo piano. Non c’è nessuno che possa fermare le nostre voci. Insieme siamo più forti!

LEGGETE ANCHE: Seguita per strada da uno sconosciuto! Il racconto horror di Gessica Notaro non è ancora finito