Achille Lauro si sfoga e rivela il suo dramma: "C'è ben alt

Achille Lauro si sfoga e rivela il suo dramma: "C'è ben altro sotto questi tatuaggi"

Celebrità

February 20, 2019 17:24 By Fabiosa

Achille Lauro, all’anagrafe Lauro De Marinis, ha reagito alle chiacchiere sul suo personaggio e ha deciso di raccontare un aspetto della sua vita poco conosciuto. Un gesto che trova dovuto dopo le chiacchiere che hanno fatto seguito alla sua partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con la canzone Rolls Royce.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

Il cantante ha voluto raccontare un pezzo della sua vita, nel tentativo di creare un contesto reale al suo personaggio e fare capire che l’aspetto trasgressivo che si vede e che mostra fieramente fa parte del personaggio Achille Lauro, ma dietro questo c’è il vero Lauro De Marinis, che è cresciuto in una famiglia numerosa dove la madre accoglieva bambini in difficoltà in affido, anche quando la stessa famiglia non era sicura di avere risorse sufficienti per sé.

LEGGETE ANCHE: Sanremo 2019 una truffa? Baglioni costretto a scusarsi con il pubblico sul Televoto umiliato!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

Con la pubblicazione del suo post su Instagram Lauro racconta di venire da una famiglia per bene, con una madre altruista e longamine. Racconta di essere figlio di chi ha dedicato la propria vita al lavoro senza avere in cambio nulla. Ricorda di aver finto di avere già cenato perchè non voleva raccontare agli amici che non aveva sufficienti soldi per coprire la spesa del conto.

LEGGETE ANCHE: Simone Cristicchi contro Sanremo: "Sono stato pesantemente penalizzato dalla giuria"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sono figlio di gente onesta, il secondo di due fratelli. Mia madre é sempre stata una persona altruista, generosa, longamine. Abbiamo vissuto con altri bambini perché mia mamma prendeva in casa figli di famiglie in difficoltà, anche quando possibilità non ne aveva. Siamo figli di chi ha dedicato tutta la propria vita al lavoro, a cui tuttavia per tanti anni nessuno ha mai riconosciuto nulla. Ho ricordi di momenti in cui non si sapeva che fine avremmo fatto, se saremmo riusciti a coprire i debiti. Ricordo quando fuori fingevo di aver già cenato perché mi vergognavo a uscire e a non avere soldi per pagare il conto. Oggi ho pagato per riavere i gioielli che mia madre aveva impegnato. Quei gioielli che sua madre le aveva regalato erano l’unico ricordo che conservava di lei. Le generosità che mi è stata insegnata è la mia più grande ricchezza. Io sono come i tanti ragazzi della mia generazione, siamo cresciuti da soli crescendoci l’un l’altro. Nessuno conosce la mia vera storia. Non voglio essere un buon esempio, Io sono un buon esempio. AL

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

Oggi Achille Lauro racconta con fierezza di essere riuscito a riavere indietro i gioielli che la madre aveva dato in pegno per dei soldi. L’unica cosa di valore che aveva la madre e l’unico ricordo della nonna.

È la generosità che mia madre mi ha insegnato la cosa che ritengo sia la mia più grande ricchezza. Come tanti della mia generazione, siamo cresciuti così, crescendoci l’un l’altro.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

LEGGETE ANCHE: Selvaggia Lucarelli e la dedica a Marco Mengoni durante il Festival di Sanremo

Uno sfogo interessante che contribuisce a dare spessore a un'immagine controversa e per cui, finora, hanno parlato più i tatuaggi sul volto che non la musica o le sue parole.

Non è che io voglia essere un buon esempio. Io SONO il buon esempio.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by ACHILLE LAURO (@achilleidol) on

E anche Mara Venier mette il suo cuoricino sul post del cantante ❤️. Conoscevate già bene il personaggio di Achille Lauro? Cosa ne pensate di queste sue parole? Dite la vostra lasciando un messaggio nello spazio dedicato ai vostri commenti.