Mara Venier ferma l'intervista in diretta per un problema agli occhiali

NOTIZIE SULLE CELEBRITÀ

"Oggi mi vedete strana". Mara Venier ferma brevemente l'intervista in diretta per un problema alla vista

Date January 28, 2020 19:01

Qualche piccolo problema tecnico per Mara Venier, durante la diretta di Domenica In del 26 gennaio scorso.

La conduttrice stava intervistando Donatella Rettore, che festeggia quest'anno i 45 anni di carriera, quando si è interrotta e ha spiegato al pubblico il perché di un suo comportamento ricorrente.

Zia Mara sembrava leggermente in difficoltà, un po' strana, ma ha chiarito all'istante:

Io ogni tanto perdo gli occhiali. Ho sbagliato occhiali oggi, per cui se mi vedete strana è per questo.

Insomma, avrebbe solo scambiato le lenti per miopia e astigmatismo: nulla di preoccupante!

Problemi di salute per la Venier

La presentatrice, però, soffre da anni di qualche altro fastidio. In vari post su Instagram, ha spiegato di ritrovarsi spesso con la schiena bloccata e di aver dovuto ricorrere anche a delle iniezioni per trovare sollievo.

L'elisir di lunga vita

Ormai alla soglia dei 70 anni, la signora di Rai Uno non sente proprio l'età, anzi. A Ok, Salute e Benessere, ha spiegato di non essere preoccupata per l'avanzare dell'età e di non perdere tempo a contrastare l'invecchiamento.

Mi pare sciocco prendersela con qualche ruga qua e là.

Ma quello che la tiene davvero in forma sono i suoi nipoti, che ha definiti "i miei caricabatterie."

Se proprio dovessi pensare alla mia «ricetta di lunga vita», al mio siero antietà, la presenza dei miei nipoti sarebbe l’ingrediente fondamentale.

Mara è nonna di Giulio, 11 anni, e Claudio, 2 anni. I ragazzini tengono lei e il marito super impegnati, si fanno viziare ma li fanno anche divertire un mondo. Che meraviglia!

A voi piace Mara Venier? E siete nonne come lei? Fatecelo sapere nei commenti e condividete l'articolo con gli amici.

LEGGETE ANCHE: La malattia se l'è portata via: Emma Marrone ricorda in un messaggio la scomparsa di mamma coraggio, Silvana Benigno