Nancy Brilli attacca la produzione dello spettacolo

NOTIZIE SULLE CELEBRITÀ

''Dovevo dirvelo, che vergogna!'': Nancy Brilli attacca duramente la produzione dello spettacolo per la mancata retribuzione

Date January 27, 2020 16:43

Nancy Brilli è una bravissima e bellissima attrice che ha avuto sempre un carattere forte ed è riuscita a non cadere mai nel banale, durante tutta la carriera.

La denuncia alla produzione

L'attrice non è certo una che le cose le manda a dire. In scena nei teatri con uno spettacolo intitolato ''A che Servono gli Uomini'', con la regia di Lina Werthmuller, fa una denuncia molto pesante, infatti dichiara che lei e il suo staff non stanno percependo la retribuzione da tempo, come riporta Leggo.

Vorrei che per magia tutte le cose andassero per il verso giusto, ma così non è. Capita anche ai lavoratori dello spettacolo di non venir pagati o di non esserlo in tempo. Mi dispiace e mi fa inferocire vedere un tecnico, un attore, un padre o una madre di famiglia costretti a umiliarsi ripetutamente per chiedere quanto si è guadagnato, lavorando seriamente e con fatica. Questo pezzo era tutto un altro, e meno male che non funzionava internet e non è partito. Mi auguro che il mio direttore mi sopporti e ci supporti. Stiamo andando in scena senza paga. Dovevo dirvelo. Che vergogna.

La smentita dell'avvocato

Come da previsione, la produzione ha prontamente contattato il loro avvocato per attuare una smentita dopo le parole di Nancy, infatti il Teatro Quirino di Roma, come riporta Leggo, dichiara di aver versato ai dipendenti l'importo pattuito.

A proposito delle dichiarazioni rilasciate a Leggo dall’avvocato Saverio Mattei, il Teatro Quirino conferma di aver versato all’amministrazione della produzione quanto concordato.

Il miracolo della maternità

La caparbia Nancy, forse non tutti sanno che quando decisa di avere un figlio ebbe molte difficoltà. Infatti i medici le dissero che non poteva averne e che era affetta da endometriosi. Nel 2018 si concede un'intervista a TV2000 dove racconta lo stupore e la felicità di quando ha scoperto di aspettare il figlio.

Anche a Domenica In, ha parlato delle difficoltà ad avere un bambino, che dopo è arrivato quasi come un miracolo quando aveva quasi perso la speranza.

Brava Nancy, alzare la voce e rendere pubblice certe dinamiche scomode a volte è la cosa migliore! Siamo in un periodo davvero complicato ma non bisogna, per questo, prendersi gioco di professionisti! Tu cosa ne pensi della questione relativa ai pagamenti dello staff? Ti piace Nancy? Lasciaci un commento e condividi la storia con gli amici.