Nadia Toffa, il dottore racconta i suoi ultimi giorni: "Non aveva paura di morire, er

Nadia Toffa, il dottore racconta i suoi ultimi giorni: "Non aveva paura di morire, era lei che confortava tutti noi"

Divertimento

August 14, 2019 17:42 By Fabiosa

Nadia Toffa ha sempre sorriso, nonostante la malattia e tutte le difficoltà. In questi giorni tutti piangono la sua morte e centinaia di persone si recano alla camera ardente, allestita al teatro Santa Chiara di Brescia, per salutare la dolce e coraggiosa guerriera.

Tantissimi colleghi e amici ricordano la brava giornalista, e lo fa anche Fabrizio Gardina, medico e amico di Nadia, raccontando gli ultimi giorni della sua dura battaglia contro il cancro.

L’uomo lavora nella clinica in cui Nadia è stata ricoverata circa un mese fa dopo che le sue condizioni di salute si erano aggravate e in un'intervista rilasciata a Il Messaggero ha parlato del coraggio di Nadia.

Non si è mai lamentata di nulla. Non ha mai voluto parlare della morte, direttamente, ma sapeva benissimo che stava per affrontare questo passaggio. Non aveva paura di morire, era lei che confortava tutti noi, anche perché sapeva che la vita va oltre la vita.

È stato un onore starle vicino in un momento così difficile. È stata una guerriera in vita e lo è stata fino alla fine. Non ha mai mostrato nessun segno di cedimento in questa situazione. Anzi.

Anche Barbara D'Urso, amica di Nadia, su Instagram ha pubblicato l'ultimo messaggio che Nadia le aveva inviato prima della sua scomparsa. Si tratta di una bellissima poesia di Alda Merini.

Mi incazzavo sempre quando quegli stupidi cretini ti attaccavano ma tu mi dicevi: “Dai amica facciamoci una risata insieme”(anche se so che ci stavi male). E poi quando venivi nel mio camerino ridendo, sempre ridendo, con quel cappello a falde larghe che dovevano nascondere anche se non te ne fregava niente di nascondere. E poi mille altre cose. Oggi sono triste. Ti saluto come mi salutavi tu: Ciao TesorA. Con la A maiuscola. E con la poesia che mi hai mandato qualche mese fa. “Sei bella. E non per quel filo di trucco. Sei bella per quanta vita ti è passata addosso, per i sogni che hai dentro e che non conosco. Bella per tutte le volte che toccava a te, ma avanti il prossimo. Per le parole spese invano e per quelle cercate lontano. Per ogni lacrima scesa e per quelle nascoste di notte al chiaro di luna complice. Per il sorriso che provi, le attenzioni che non trovi, per le emozioni che senti e la speranza che inventi. Sei bella semplicemente, come un fiore raccolto in fretta, come un dono inaspettato, come uno sguardo rubato o un abbraccio sentito. Sei bella e non importa che il mondo sappia, sei bella davvero, ma solo per chi ti sa guardare.” Alda Merini

Публикация от Barbara d'Urso (@barbaracarmelitadurso)

Riposa in pace, dolce Nadia. Lasciaci il tuo commento e condividi anche con i tuoi amici.