La storia commovente del piccolo combattente Logan: "Il mio bambino che avrà per sempre 14 giorni"

Mi chiamo Brandy, ho 31 anni e il mio bambino è morto 1 anno, 2 mesi, 22 giorni, 17 ore e 30 minuti fa. Così Brandy inizia la toccante storia della brevissima vita dell'amatissimo figlio Logan, raccontata su Love What Matters.

Brandy e suo marito sono sposati da 12 anni e hanno 2 figli: Wyatt un figlio di quasi 10 anni e Logan "il mio bambino che per sempre avrà 14 giorni". 

Nel 2016 Brandy scoprì di essere incinta di un secondo bambino molto atteso, e iniziò il viaggio attraverso nausea mattutina, stanchezza, paura e soprattutto amore.

A circa 20 settimane di gravidanza, Brandy scoprì di aspettare un maschietto e la sua gioia fu immensa. Ma durò solo pochi istanti, perché la donna ricevette una notizia che le fece gelare il sangue

C'era qualcosa di sbagliato nella testa di mio figlio. Il medico continuava a parlare e tutto ciò che sentivo era encefalite, specialista, domande. Il mio intero corpo stava tremando. Mi sono raggomitolata in una palla e ho singhiozzato per quelle che sembravano ore.

Nei successivi due mesi si susseguirono numerosi appuntamenti con diversi specialisti e ogni ecografia mostrò la stessa cosa: un encefalocele che stava crescendo rapidamente come Logan. 

L'unica soluzione a disposizione dei genitori era sottoporre il piccolo Logan a diversi interventi chirurgici appena nato. I dottori non credevano che il bambino avrebbe mai mangiato, visto, udito, parlato.

Abbiamo iniziato a valutare la quantità rispetto alla qualità. Sarebbe stato giusto sottoporre Logan a così tante procedure per prolungare una vita che non avrebbe prosperato? O forse sarebbe meglio scegliere la qualità della vita rispetto alla quantità? E sacrificare la quantità di tempo che avremmo potuto avere con Logan e aggrapparci al tempo che avremmo potuto avere con lui.

Presa la loro decisione, la coppia si preparò a salutare e dire addio per sempre al suo piccolino.

A marzo il piccolo Logan arrivò. La prima notte fu molto dura per i genitori.

Ogni minuto, letteralmente ogni minuto, aspettavamo che Logan morisse. Quello che doveva essere un comportamento normale di un bambino sembrava la morte, ai nostri occhi.

LEGGETE ANCHE: Bambino con sindrome di Down incontra il fratellino appena nato: la sua reazione non ha prezzo!

Il bambino non riuscì a mangiare, ebbe difficoltà a respirare ma i dottori e i genitori fecero tutto il possibile per prolungare la vita del piccolo Logan. Dopo 4 giorni il piccolo fu portato a casa, circondato dai suoi genitori amorosi e dal suo fratellino.

LEGGETE ANCHE: Tre gemelli nati con una rara condizione cranica stanno ora benissimo grazie a un trattamento da record

Dopo 14 giorni il piccolo perse la sua battaglia e se ne andò per sempre.

La coppia ha creato una fondazione in memoria di Logan (Love From Logan) con lo scopo aiutare le famiglie a pianificare i servizi commemorativi e per fornire le decorazioni gratuitamente.

Non so cosa porteranno gli anni a venire alla mia famiglia. Ma so che l'amore che abbiamo per Logan non svanisce mai. È un argomento costante nella nostra famiglia. Il suo nome non è sacro, ma amato e usato spesso.

LEGGETE ANCHE: Il prezzo della maternità: in una foto, una donna mostra ciò che ha dovuto sopportare per mettere alla luce un figlio attraverso la FIVET

Il piccolo Logan resterà per sempre nel cuore della sua famiglia e sarà per sempre amato e ricordato.

Non dimenticarti di condividere la storia del piccolo Logan, un angioletto che ora è tra gli angeli.

LEGGETE ANCHE: I genitori hanno cercato disperatamente di salvare la sua figlia malata di cancro: "Non ci siamo arresi ma sembra che stiamo perdendo la battaglia"