Questo bambino mostra al mondo intero la sua forza incredibile e la sua volontà di vivere! La coppia che l'ha adottato gli ha donato una seconda possibilità

Mentre qualunque genitore di certo preferirebbe che il proprio figlio fosse felice, sano e "normale", la maggior parte delle persone accetterebbe i propri figli a dispetto di tutto. Sfortunatamente, per Dima Kalekin, nato in Ucraina, non è andata in questo modo.

Dima non ricorda di aver mai incontrato i genitori biologici. Alla nascita gli è stato diagnosticato l'idrocefalo, una malattia che consiste in un eccesso di liquido cerebrospinale nel cervello.

La patologia di per sè è stata già un duro colpo per il bambino, ma i suoi genitori hanno fatto una cosa imperdonabile. I genitori di Dima lo hanno abbandonato in ospedale non appena hanno appreso la notizia. Il piccolo è stato costretto a iniziare la propria vita in un orfanotrofio per bambini disabili a Krematorsk, nell'est dell'Ucraina.

A quattro anni Dima non riusciva ancora a camminare o a usare il cucchiaio per mangiare e pronunciava con difficoltà qualche parola.

All'inizio del 2014, quando scoppiò il conflitto militare nell'Ucraina orientale, Dima si trovò ad affrontare un nuovo pericolo: l'orfanotrofio si trovava nel mezzo della zona di conflitto. Dopo l'evacuazione, per intere settimane i bambini sono rimasti affamati e senza un posto dove andare. Poi, finalmente sono stati trasferiti in un nuovo orfanotrofio nella città di Charkiv, in Ucraina. 

Qualche settimana dopo è accaduto un miracolo per il piccolo Dima: una coppia, Ernest e Ruth Chaves, dagli Stati Uniti, aveva sentito parlare del conflitto e voleva adottare un bambino dalla zona colpita.

E quel bambino è stato Dima. Da allora la vita del bambino ha avuto una svolta - stavolta per il meglio.

A settembre 2015, solo due mesi dopo averlo incontrato per la prima volta, hanno portato Dima a casa per accoglierlo nella loro grande famiglia, composta da altri bambini adottati di diverse nazioni, e gli hanno dato un nuovo nome: Zebadiah Chaves.

Già subito dopo il suo arrivo negli Stati Uniti, il piccolo ha cominciato a fare progressi. Un anno dopo, con tutto l'affetto e l'amore che lo circondava nella nuova famiglia, Zebadiah ha ricevuto le cure necessarie ed è persino diventato bilingue! 

Nel 2017 il piccolo ha subito un intervento chirurgico agli occhi e, fortunatamente, tutto è andato bene.

Zebadiah è a casa dall'ospedale, ha avuto un intervento chirurgico agli occhi ed è andata bene

La loro famiglia si è persino allargata ancora di più! 

Oggi il bambino sembra molto felice, è circondato da tante persone amorevoli che si sono prese cura di lui, gli hanno dato un letto caldo e del cibo e, cosa più importante, tanto amore e affetto, fondamentale per chiunque. Tutti noi meritiamo di essere amati! Zebediah ha già mostrato al mondo intero la sua forza invincibile e la sua volontà di vivere!

Resta una semplice domanda: chi sono dei veri genitori per questo bambino, la coppia che lo ha salvato o i genitori biologici che lo hanno abbandonato senza voltarsi indietro? La risposta pare ovvia.

Non dimenticarti di condividere questa storia con gli amici e di esprimere la tua opinione nei commenti!

LEGGETE ANCHE: La donna si sporge dal finestrino della propria auto per abbandonare una neonata sulla soglia di una casa

Fonte: Newsner