Insegnante aggredita e picchiata dalla madre di uno studente per un'insufficienza: "Il bullismo nasce dai genitori!"

Un nuovo caso di bullismo e violenza arriva da Padova, dove una madre ha aggredito e picchiato la professoressa di suo figlio per avergli messo "ingiustamente" un 4.

Il tutto è successo lo scorso giugno fuori dalla scuola di “Albinoni” di Caselle di Selvazzano, dove una madre furiosa ha dato un ceffone, che però sembrava più un pugno, visti i segni sul volto, all'insegnante di inglese 60enne.

Francesca Redaelli si è risvegliata in ospedale con una frattura del setto nasale e un edema bilaterale esterno.

Ora la professoressa non si sente più al sicuro se deve affrontare da sola i colloqui con i genitori. Intervistata dal Gazzettino, la donna ha affermato:

Ho paura di tornare a scuola, ma non indietreggio di un passo. Negli ultimi anni è cambiato l'atteggiamento delle famiglie, ma la scuola non può sopperire alle mancanze dei genitori.

Io non credo di aver sbagliato, sono una insegnante che vuole trasmettere ai suoi alunni il senso del dovere e dell'impegno per ottenere i risultati.

Alla fine Francesca Redaelli è stata trasferita. Da anni insegnava nella succursale di Caselle ma per quest'anno scolastico si è deciso che la sua sede di lavoro sarà nel plesso di Tencarola.

Questa vicenda ha fatto subito il giro del web e moltissimi ne sono rimasti indignati dal comportamente di quella mamma.

Se questa è l'educazione che insegnano ai figli, siamo proprio messi male! Tu che ne pensi?

Non dimenticarti di condividere il post con gli amici e di esprimere la tua opinione nei commenti!

LEGGETE ANCHE: La maestra le tappa la bocca con lo scotch perché parla troppo, bimba di 6 anni muore

Raccommandiamo