Il miracolo natalizio in ritardo: la bimba disperatamente malata ha toccato la neve per la prima volta!

La piccolissima Holly (attualmente bimba ha solo 3 anni) è affetta dalla sindrome del cuore sinistro ipoplasico. Questa malattia, che colpisce solo i neonati, è caratterizzato dallo sviluppo anomalo delle strutture cardiache sinistre (valvole, camere ventricolari, aorta).

Non si può spiegare in modo preciso la causa della patologia. In realtà esistono infinite ipotesi che suppongono che le radici del problema siano le anomalie di sviluppo dei cuscinetti endocardiaci oppure del miocardio durante il periodo di sviluppo embrionale. Purtroppo, le cause rimangono ancora sconosciute. Questo fatto rende impossibile diagnosticare la malattia durante la fase della gravidanza.

È esattamente per questo motivo che a Holly è stata diagnosticata la sindrome del ventricolo sinistro ipoplasico (HLHS) solo dopo la sua nascita.

Holly si trovava in una grave condizione, era blue, “quasi morta”. Aveva bisogno di un trattamento speciale.

Per chiarire meglio la situazione disperata in cui si trovavano i genitori della bimba e le loro famiglie: prima di essere trasportata all’ospedale adatto ai bambini vicino a Dublino (Our Lady's Children's Hospital, Crumli), la bambina è stata battezzata. I genitori stavano per perdere ogni speranza.

Da quel giorno in poi la routine della famiglia dipendeva totalmente dai bisogni di Holly. La malattia della ragazza “dettava i termini e le condizioni” ai quali i parenti dovevano adattarsi e riabituarsi.

I genitori preoccupati stavano trascorrendo tutti i giorni nell’ospedale, al fianco di loro figlia.  Nonostante che la parte peggiore sia passata, la via per la guarigione sembrava di essere infinita e molto faticosa.

Il sistema immunitario della piccolissima Holly era molto debole. Si ammalava molto facilmente. Per di più, la pelle della bimba aveva una sfumatura di blu (a causa del suo cuore che funzionava veramente male). L’inverno era una stagione più pericolosa. I genitori dovevano essere molto attenti e vestire la bimba bene, a cipolla, per evitare anche la minima possibilità di ammalarsi.   

La salute di Holly stava peggiorando. Nonostante le procedure mediche e i farmaci prescritti, i genitori hanno scoperto una bruttissima notizia – Holly non era in una condizione sufficiente per il suo prossimo intervento. La sua unica opzione era un trapianto di cuore.

Holly è stata aggiunta alla lista d’attesa. Dopo undici mesi d’attesa la procedura del trapianto del cuore è stata possibile!

È stato un vero e proprio miracolo per Holly! Come se non bastasse, allo stesso momento, è avvenuto un fenomeno meteorologico! Alla metà di marzo del 2018, esattamente quando tutta l’Europa era completamente coperta di neve (come se fosse Natale!), la piccola Holly ha ricevuto il suo regalo natalizio in ritardo – il nuovo cuore!

L’altro miracolo è successo quando Holly ha toccato la neve per la prima volta nella sua esistenza e ha fatto il suo primo pupazzo di neve! Per non rischiare la salute fragile della bambina, la neve è stata trasportata direttamente nella sua stanza d’ospedale!

Che miracolo!

Speriamo che tutto stia andando bene nella vita di questa bellissima famiglia!

Condividete con noi i vostri sentimenti!

Fonte: Jessica O' Mahoney / Facebook

LEGGETE ANCHE: La sindrome di Treacher Collins: la malattia che ha ispirato il film "Wonder"