Laura Mazza tocca il cuore delle mamme di tutto il mondo: "È normale sentirsi sole, non r

Laura Mazza tocca il cuore delle mamme di tutto il mondo: "È normale sentirsi sole, non rimanete in silenzio!" Ecco le sue toccanti parole

Famiglia e bambini

September 4, 2018 10:51 By Fabiosa

Non smetteremo mai di dirlo: la vita della mamme è meravigliosa e non c'è nulla di paragonabile al mondo. Ma, per fortuna, oggi le donne sono anche più libere di esprimere i propri sentimenti e di rompere qualche tabù.

Come per esempio quello sulla maternità vista solo ed esclusivamente come una benedizione dal cielo, tralasciando tutte le difficoltà e (perché no) i momenti di profonda solitudine che una madre può normalmente provare durante il magnifico viaggio con i propri cuccioli. 

Perché il mestiere di mamma assorbe sempre e comunque quasi tutti gli aspetti della vita di una donna, e molto spesso non è stato possibile sfogarsi e confrontarsi liberamente sul tema.

Perciò, ci ha pensato Laura Mazza, una giovane mamma australiana che è diventata un punto di riferimento e una piccola celebrità sui social, soprattutto su Facebook.

In un suo recente post parla proprio del tema della solitudine e dello sconforto che a volte le mamme provano, sentendosi sole e abbandonate nel duro compito di allevare i figli:

LEGGETE ANCHE: Chiara Maci: il suo post per tutte le mamme lavoratrici commuove il web, e ispira davvero! Ecco la sua dedica

LEGGETE ANCHE: “Tutto”: ecco come un ragazzino spiega cosa sia per lui il fratellino con la sindrome di down.

Ecco la traduzione:

Ho detto “ non sono mai sola, ma lo sono sempre, mi sento così insoddisfatta certe volte”. “”Come puoi sentirti sola e insoddisfatta? Hai un figlio.” Mi ha detto un'amica dopo la mia lamentela. Ma sì, a rischio di sembrare un'ingrata stronza. Certi giorni io sono sola e insoddisfatta. Sai, le madri a casa non sono mai sole. Ho sempre sei mani che si arrampicano su di me. Strilli e richieste. Ma sono sola, e sono isolata. Certe volte mi manca la mia vecchia vita. Le mamme hanno paura a dirlo ad alta voce. “Perché non torni a lavoro o finisci il tuo permesso di maternità? Perché hai fatto dei figli? È questo quello che hai ottenuto? Io vorrei rimanere a casa. Come puoi lamentarti e essere così ingrata? Hai voluto dei figlio, io ucciderei per essere al tu posto” E così rimaniamo zitte. Non parliamo di quanto sia dura. Non parliamo di quanto ci manchi la nostra vecchia “me stessa”. Non parliamo dei piati per la frustrazione e ci chiudiamo in bagno. Non parliamo del fatto che non vogliamo fare sesso perché siamo così dannatamente stanche da non riuscire più a sentire niente. Non parliamo del fatto che non usciamo mai. Di come i nostri corpi siano rovinati dagli snack e dagli avanzi, a causa della stanchezza. Di come perdiamo gli amici perché siamo solo della mamme adesso. Non parliamo del fatto che proviamo a fare tutto ma non abbiamo tempo e quindi la casa è un casino, noi sembriamo un casino e ci sentiamo come un pasticcio. Non parliamo di come ci affliggiamo per questo.
E non parliamo del fatto che ci serve una pausa. Perché la gente pensa che ne stiamo vivendo una. Perché il nostro non viene considerato un lavoro vero perché non veniamo pagate. Restiamo zitte per via dei giudizi e del senso di colpa. Ma non dovremmo. Non dovremmo stare zitte per non apparire ingrate, il nostro lavoro è a tempo pieno. Perciò non restare zitta. Parla. Parla della tua solitudine, del tuo isolamento e insoddisfazione, perché non è colpa sentirti in questo modo, non lo è.
La maternità è difficile. È ingiusto essere additati come depressi quando tutto quello di cui avremmo bisogno è del tempo per noi stesse e per i nostri partner e amici, e tu, madre, te lo meriti. La tua salute e la tua felicità lo meritano. Tu e i tuoi figli ne avete bisogno. Perché una mamma felice è una brava mamma. È normale sentirsi sole e insoddisfatte, stanche e frustrate, ma non devi rimanere in silenzio. Tu sei importante e i tuoi sentimenti lo sono. Potresti sentirti sola, ma non lo sarai mai perché ti capiamo e ti apprezziamo.

LEGGETE ANCHE: Il mistero della nuova fidanzata di Flavio Briatore, arriva la smentita sul suo Instagram, sarà vero?

Quindi Mamme di tutto il mondo consolatevi e sappiate che come dice Laura, non siete sole, e non lo sarete mai, perché i vostri sentimenti sono condivisi da migliaia di madri come voi.

LEGGETE ANCHE: “Oggi ho trovato un topo nel letto di mio figlio”: l’esilarante post di una mamma australiana

Grazie Laura per queste parole che ci infondono coraggio e senso di condivisione!

Ti è piaciuta questa storia di solidarietà materna? Scrivicelo nei commenti e condividila con gli amici!