State lontani dalle creme solari spray! Una mamma ha condiviso su Facebook la vicenda riguardante la figlia, che ha subito ustioni di secondo grado

Famiglia e bambini

June 18, 2018 18:06 By Fabiosa

Quanto tempo restano i vostri bambini sotto il sole?

Se da un lato i bambini hanno bisogno di trascorrere un bel po' di tempo all'aria aperta sotto il sole, dall'altro i genitori devono prestare molta attenzione. Come ben sapete, la pelle esposta alla luce solare produce vitamina D, un elemento che aiuta il nostro corpo ad assorbire il calcio, che a sua volta favorisce lo sviluppo di ossa forti.

EugenePartyzan / Depositphotos.com

Tuttavia, troppa luce solare può danneggiare la pelle, accelerare il processo d'invecchiamento e persino causare un melanoma. Tutto ciò è in gran parte dovuto ai raggi ultravioletti che compongono la luce solare. Quando entrano a contatto con la melanina, producono un'abbronzatura che di per sé è un segno di danno alla pelle, quindi è consigliabile applicare sui bambini una quantità adeguata di crema solare, per proteggerli dai raggi ultravioletti.

Esistono diverse marche di creme solari sul mercato, e la maggior parte dei genitori ha l'imbarazzo della scelta. Tuttavia, questo rappresenta un altro problema. Come facciamo a sapere quale prodotto è adeguato alla pelle di nostro figlio?

Rebecca Cannon, mamma della piccola Kayla, è rimasta spaventata dalla propria scelta quando la bimba ha cominciato a gonfiarsi orribilmente dopo che la madre le aveva applicato una crema solare sul viso. Kayla ha immediatamente portato la bimba in ospedale, dove le sono state prestate le cure del caso, prima che venisse, infine, dimessa.

A quanto pare, il prodotto era una protezione solare aerosol per bambini, denominata Banana Boat Spf 50 Broad Spectrum. La Cannon ha detto di aver presentato un reclamo formale alla casa produttrice della crema solare, ma tutto quello che ha ottenuto sono state delle scuse e un rimborso.

Kayla ha subito ustioni chimiche di secondo grado sul viso, come confermato dai medici che l'hanno presa in cura. In seguito, su Facebook, anche altre mamme hanno confermato che quella particolare crema solare aveva causato fastidi o ustioni ai loro figli in passato.

Ad esempio, Joanna Daignault di California ha condiviso la storia di sua figlia che circa un anno fa ha avuto una dermatite polimorfa solare, il che significa che la bambina dovrebbe essere sensibile alla luce. Tuttavia, questo non è il caso della bambina che è sempre fuori sotto il sole e che fin dal momento che ha smesso di utilizzare lo stesso prodotto non ha subito conseguenze del genere.

Da un altro canto, Rikki Erickson ha anche commentato il caso di suo figlio che circa un anno fa ha attraversato la stessa situazione.

La tua povera bambina è stato bruciato molto peggio da sostanze chimiche”, ha commentato Rikki “ma sono scioccato di sapere che è capitata la stessa cosa a tanti altri!”.

Molte persone preferiscono acquistare la protezione solare aerosol perché è più facile da applicare e si evita che il prodotto entri a contatto con le mani; ma la probabilità che i bambini non siano completamente coperti e protetti è molto più alta rispetto alla protezione solare da spalmare.

In più, la protezione solare aerosol aumenta i rischi d'inalazione e intossicazione accidentale, specialmente nei bambini più piccoli. Inoltre, i genitori dovrebbero prestare particolare attenzione agli ingredienti della crema solare. In caso di dubbi sulla sicurezza della composizione, consultare un professionista sanitario prima dell'acquisto.

Conoscete voi qualche storia del genere? Lasciate i vostri commenti!

LEGGETE ANCHE: Occhiali da sole per l'autunno: l'accessorio non passerà inosservato!


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.