Scandalo assorbenti igienici: In Italia tassati al 22% come

Scandalo assorbenti igienici: In Italia tassati al 22% come bene di lusso! Ecco una soluzione

Stile di vita & Community

November 8, 2018 13:23 By Fabiosa

Essere una donna in Italia è più difficile che negli altri paesi europei. A ulteriore dimostrazione di ciò è il fatto che nel resto del vecchio continente, gli assorbenti igienici femminili sono tassati molto meno di quanto lo sono nel nostro Paese.

Già, perché attualmente la tassazione italiana per questo genere di prodotti per l'igiene femminile, che ricordiamo, sono indispensabili, è del 22%! Praticamente come la tassa (la famosa IVA, l'imposta di valore aggiunto) sui beni superflui o addirittura di lusso.

Scandalo assorbenti igienici: In Italia tassati al 22% come bene di lusso! Ecco una soluzioneScandalo assorbenti igienici: In Italia tassati al 22% come bene di lusso! Ecco una soluzioneMasAnyanka / Shutterstock.com

Quindi, ad oggi, comprare un pacco di tamponi per il ciclo mestruale, equivale per lo stato italiano a comprare della cioccolata o del tartufo. Una logica che non si presenta invece con i rasoi da barba, tassati con l'IVA al 5%!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Guerrilla Cakes (@guerrillacakes) in data:

E negli altri paesi dell'unione? Come riporta Vice, la Spagna ha recentemente annunciato che nel 2019 la tassazione per i tamponi femminili passerà dal 10 al 4%, come si prevede per la tassazione sui generi di prima necessità.

Scandalo assorbenti igienici: In Italia tassati al 22% come bene di lusso! Ecco una soluzioneScandalo assorbenti igienici: In Italia tassati al 22% come bene di lusso! Ecco una soluzioneKunlanan Yarist / Shutterstock.com

In Francia i tamponi sono tassati al 5,5% e nei Paesi Bassi al 6%, come pure in Belgio. La Scozia ha inoltre attivato un'iniziativa per la distribuzione gratuita degli assorbenti femminili nelle scuole e nelle università, per combattere la "povertà da ciclo mestruale"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Striscia la notizia (@striscialanotizia) in data:

LEGGETE ANCHE: Anche se apparentemente non si notano cambiamenti, gli assorbenti interni hanno una data di scadenza

Attualmente comunque, c'è una proposta di legge inviata il mese scorso dal pentastellato Pierpaolo Sileri per modificare questa tassa e si attendono i risultati della discussione.

LEGGETE ANCHE: Sindrome da shock tossico: riconoscere in tempo i sintomi potrebbe fare la differenza

Nel frattempo, per ovviare a questa spesa così alta non mancano le soluzioni. Esistono infatti gli assorbenti lavabili:

come riportato da Tuttogreen, questi tamponi sono fatti di stoffa naturale, spesso cotone biologico e traspirante, sono ecologici perché non inquinano e soprattutto sono riutilizzabili tranquillamente dopo ogni lavaggio, ammortizzando in questo modo le alte spese per questi prodotti igienici.

LEGGETE ANCHE: Dalle vertigini alle amputazioni degli arti: i terribili rischi legati all'uso scorretto dei tamponi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da 🦋smstefania🦋 (@sweetlavenderandchiliflakes) in data:

LEGGETE ANCHE: Sai cosa sono le coppette mestruali? Scopri i loro molteplici benefici

Ne esistono per tutte le esigenze e per ogni età e sempre più donne stanno passando dagli assorbenti usa e getta a quelli lriutilizzabili (sarà anche perchè sono così coorati e carini?).

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da 🦋smstefania🦋 (@sweetlavenderandchiliflakes) in data:

LEGGETE ANCHE: Quanto sia sicuro usare gli assorbenti interni e quali fattori dovrebbero essere tenuti a mente

Tu cosa ne pensi? Hai già provato gli assorbenti in cotone o non ancora? Scrivici cosa ne pensi e condividi la notizia con gli amici!