In fin di vita: papà lancia la figlia di 6 anni dal balcone e accoltella lʼaltro bimbo

Una notizia davvero sconvolgente arriva da Taranto, dove dopo l'ennesima lite con l'ex moglie, un padre ha gettato la figlia di appena 6 anni dal balcone del terzo piano e ha accoltellato il figlio di 14 anni.

Il 49enne, che aveva già perso da tempo la patria potestà a causa di precedenti maltrattamenti in famiglia, è stato salvato, da parte dei carabinieri, dal linciaggio di centinaia di persone accorse sul posto.

Come riporta Tgcom24, l'uomo è stato arrestato per tentato omicidio. Stando ad alcune testimonianze, il padre ha cercato di uccidere i suoi due bambini perché non riusciva ad accettare la perdita della patria potestà genitoriale e la separazione.

La piccola di 6 anni è stata sottoposta d'urgenza a intervento chirurgico dato che ha riportato un trauma cranico commotivo, un trauma facciale e gravissime lesioni al torace.

Il suo fratello, colpito con un coltello da cucina, guarirà invece in due settimane.

Stando alla ricostruzione dei fatti, il 49enne è piombato nell'abitazione di sua madre, dove vivevano i due bimbi dopo la separazione dei genitori, e, dopo l'ennesimo litigio con la moglie, ha cominciato a dare in escandescenze sfogando la sua rabbia sui figli. 

Sono stati inutili i tentativi degli altri familiari di bloccarlo.

Speriamo di cuore che la bambina riesca a sopravvivere e che guarisca al più presto.

Non dimenticarti di condividere la notizia con i tuoi amici e cari su Facebook!

LEGGETE ANCHE: Bimbo di 6 anni rinchiuso e dimenticato in classe dalla maestra cade dal terzo piano