Lei ha 26 anni ma la sua pelle sembra un vestito lungo e rugoso. Che c'è di male con il suo corpo?

La pelle di questa donna è così impressionante che non possiamo smettere di guardare le foto!

Se non avete visto mai una donna come quella che posa per l’immagine che vi lasciamo in seguito, state tranquilli, visto che solo 1 persona su 5mila viene colpita dalla sua malattia.

Lei si chiama Sara Geurst ed è affetta dalla Sindrome di Ehler-Danlos. Anche se sembra avere più di 50 anni, ne ha solo 26.

Il tessuto connettivo di Sara viene alterato da questa malattia di tipo dermatosparassico che impedisce il corpo di produrre collagene.

Il risultato è la pelle molto mobile e flaccida, proprio come quella di una vecchia donna.

Sara ha dovuto far fronte alla sua condizione sin da molto piccola. A 10 anni le è stata diagnosticata la malattia che solo alcuni anni dopo l’aiuterebbe a diventare portavoce di persone con delle condizioni che le rendono diverse.

Durante anni, Sara non pensava ad un altra cosa che a nascondere quel grosso ‘problema’ del suo corpo. Lei non riusciva a capire come potrebbe andare avanti accettando la sua realtà:

Se mi aveste chiesto che cosa ne pensavo tre o quattro anni fa, mi sarei coperta con maglie e camicie, e avrei eluso la risposta.

Ma oggi Sara non ha solo imparato ad amare il suo corpo com’è ma a dimostrare gli altri che non devono avere paura. Infatti, possiamo raggiungere traguardi che non avevamo mai pensato prima solo con un po’ di fede e fiducia in noi stessi.

Negli scatti pubblicato sul suo profilo Instagram, vediamo una donna con un’espressione di felicità sul volto. La giovinezza non viene definita dall’età, ma dallo spirito.

È davvero impressionante guardare gli scatti. A volte, la pelle di Sara sembra essere un vestito.

Anche per questo è stato più difficile accettarmi  (...) Ma poi, con l’aiuto di amici e parenti, ho cominciato a fare la pace con il mio corpo e ho imparato ad apprezzare quello che vedevo nello specchio.

Il mestiere di modella è arrivato alla sua vita solo poco dopo di tanta angoscia. Sono circa 73 mila followers quelli che seguono ogni giorno le tracce di Sara. Inoltre, tre anni fa, ha partecipato al progetto “Love your Lines” (ama il tuo corpo) dove migliaia di persone hanno conosciuto la sua storia ed il modo in cui è riuscita a superare ogni ostacolo.

Come sei coraggiosa, Sara! Grazie per condividere la tua storia!

Vale la pena condividere la storia di Sara! Non dimenticatevi di lasciare un commento e condividere il post con le vostre amiche!

LEGGETE ANCHE: Malattia di Wilson: sintomi, potenziali complicazioni e cura

Raccommandiamo