La donna più pelosa del mondo si è depilata il viso per la prima volta e ha trovato

La donna più pelosa del mondo si è depilata il viso per la prima volta e ha trovato l'amore della sua vita

Ispirazione

April 13, 2018 03:05 By Fabiosa

Supatra Susuphan, meglio nota come Natty, è una ragazza di diciassette anni originaria di Bangkok, Thailandia. Questa ragazza soffre di un disturbo chiamato sindrome di Ambras che provoca una crescita eccessiva dei peli corporei, soprattutto nella zona del viso, della schiena e del petto. A causa di tale disturbo, la ragazza non ha avuto una vita semplice: di fatto, in un'occasione fu definita "la ragazza più pelosa del mondo" ed è inevitabile che tutti, ovunque sia, la osservino. Tuttavia, la sorte sembra sorriderle e pare che abbia incontrato l'amore della sua vita, stando alle sue stesse parole.

Non solo Natty ha presentato ufficialmente suo marito, ma ha anche mostrato per la prima volta il suo viso senza i caratteristici peli che le hanno fatto ottenere soprannomi sgradevoli come "lupo mannaro" e cose simili. Di fatto, la sua vita non è mai stata libera dall'interesse costante della stampa, anche se la ragazza lo ha sempre gestito nel modo migliore.

Di fatto, Natty ha cercato di vivere una vita nel modo più normale possibile; in fondo per lei, come ha dichiarato in un'occasione, i peli non erano qualcosa che la facesse sentire male.

Sono abituata a questo disturbo. Non posso sentire i peli, perché sono sempre stati lì. Non sento nulla.

Inoltre, Natty afferma di essere contenta di essere entrata nel Guinness dei primati, anche se non è stato qualcosa che abbia cercato, è stato il suo singolare disturbo a permetterglielo.

Ma ora tutto sembra indicare che la ragazza stia raggiungendo una certa maturità e, con essa, anche la felicità, perché appare davvero felice accanto a suo marito e totalmente diversa con il suo nuovo look libero da tutti quei peli facciali. Alla fine è riuscita a trovare l'amore della sua vita e questo è qualcosa per cui potrà essere sempre felice e grata.