Il cassiere ha lasciato la sua postazione e si stava prendendo cura soltanto di un cliente - l'anziano tetraplegico

PSICOLOGIA

Il cassiere ha lasciato la sua postazione e si stava prendendo cura soltanto di un cliente - l'anziano tetraplegico

Date October 19, 2017 16:30

Chicago è una città enorme con ritmi frenetici. Sono sempre tutti in movimento, specialmente i dipendenti dei fast food. Non è un segreto che McDonald's sia il fast food più famoso al mondo. A tutti noi probabilmente piace fermarci qualche volta al McDonald's lungo la strada per mangiarci un hamburger succulento.

Destiny Carreno non fa eccezione. Quel giorno indimenticabile si fermò a McDonald's mentre tornava dal lavoro e aspettò pazientemente il suo turno, poiché scelse l'orario peggiore, quello di punta. Da quanto riportato dalla giovane donna, un anziano disabile stava parlando con il cassiere. Apparentemente l'uomo era tetraplegico, in quanto aveva tutti e quattro gli arti paralizzati. Destiny sapeva personalmente quanto fosse difficile convivere con questo problema, poiché suo zio era vittima della stessa condizione da molti anni. Destiny, così come Kenny, il cassiere con cui l'uomo stava parlando, non capirono subito ciò che stesse cercando di dire il cliente disabile. Ma una cosa era certa: aveva bisogno di aiuto e il giovane si soffermò per scoprire di che cosa avesse esattamente bisogno. A quanto pare l'uomo anziano non riusciva a mangiare a causa della sua condizione. Le braccia non rispondevano ai suoi comandi.

Nessuno si sarebbe mai aspettato ciò che fece Kenny subito dopo. Chiuse la cassa e andò nel retro. Un minuto dopo ritornò in sala, accompagnò il cliente anziano a un tavolo libero, si sedette accanto a lui, tagliò accuratamente il suo cibo e lo imboccò pazientemente come se fosse un bambino piccolo. Nonostante il ristorante al centro di una città enorme fosse pieno di gente, nessuno si azzardò a lamentarsi per il fatto che il cassiere avesse lasciato la sua postazione e si stesse prendendo cura soltanto di un cliente. Era un gesto semplice, gentile e naturale da compiere.

Vedere questo oggi mi ha fatto venire le lacrime agli occhi! La compassione NON è passata di moda.

Oggi ho fatto una sosta veloce al McDonald's dopo il lavoro. Mentre ero in coda per ordinare, un uomo anziano disabile si è avvicinato con la sedia a rotelle al cassiere davanti a me. Da ciò che ho capito, il signore potrebbe essere tetraplegico, lo stesso problema che ha mio zio.

L'uomo ha cercato di chiedere gentilmente qualcosa al cassiere e ha dovuto fare più tentativi prima entrambi riuscissimo a capirlo...

Più tardi quella sera Destiny condivise le sue emozioni sulla sua pagina Facebook. Descrisse ciò che aveva visto con i propri occhi: possiamo affermare che la compassione non è ancora passata di moda se la semplice gentilezza e la volontà di aiutare gli altri esistono ancora.

La giovane donna ha commentato in maniera molto toccante il gesto di Kenny:

Onestamente pensavo che il cassiere non l'avrebbe aiutato. Chiuse la cassa e sparì, non per evitare di aiutarlo, bensì per lavarsi le mani e indossare i guanti! Si sedette, iniziò a tagliare il cibo dell'uomo e lo aiutò a mangiare. Gli occhi mi si riempirono di lacrime. Ho apprezzato moltissimo il suo gesto. Questo impiegato che ha messo tutto da parte per dedicarsi all'uomo disabile è andato ben oltre le sue mansioni. È stata la cosa più carina e più umile che abbia mai visto.

Kenny non vede niente di speciale in ciò che ha fatto e pensa che chiunque altro si sarebbe comportato allo stesso modo. Noi aiutiamo molto raramente quelli che ne hanno bisogno, facendoli sentire delle nullità. Dobbiamo riconoscere che tutti noi potremmo dedicare un po' del nostro tempo per aiutare coloro che sono in difficoltà.

Fonte: Destiny Carreno / Facebook

LEGGETE ANCHE: Suo marito l’ha lasciata quando è diventata paraplegica, ma lei ha conquistato il cuore del suo personal trainer