Sintomi del colesterolo alto che le persone tendono a ignorare

Sintomi del colesterolo alto che le persone tendono a ignorare

Stile di vita & Community

December 8, 2017 12:09 By Fabiosa

Sappiamo tutti che il colesterolo alto può nuocere alla salute. Livelli alti di colesterolo nell'organismo possono essere causati da un'alimentazione sbagliata, vale a dire dal consumo eccessivo di cibi grassi e dalla mancanza di frutta e verdura. Le cattive abitudini, uno stile di vita sedentario e il sovrappeso possono peggiorare ulteriormente la situazione.

Africa Studio / Shutterstock.com

Sintomi precoci

Gli esami del sangue e le visite mediche regolari possono aiutare a monitorare il livello di colesterolo e a individuare qualsiasi anomalia in maniera tempestiva. Anche se ti senti in forma, il corpo ti lancerà un segnale se c'è un aumento del colesterolo. Ecco otto sintomi dell'ipercolesterolemia che non dovresti mai ignorare.

1. Accumulo di grasso sulle palpebre

Se noti la formazione di escrescenze sulle palpebre, osservale più attentamente ed esamina il loro colore. Il colore giallognolo indica un aumento di colesterolo. In ogni caso, queste escrescenze non comportano disturbi della vista. Una delle soluzioni per sbarazzarsi degli accumuli di grasso sulle palpebre è un intervento di chirurgia estetica. Tuttavia, faresti meglio a risolvere il problema alla radice, normalizzando la composizione del sangue.

2. Arco di colore grigio attorno all'iride

Molto spesso la formazione di un arco attorno all'iride è un cambiamento legato all'età. Se però hai meno di quarantacinque anni e l'arco è già presente, probabilmente soffri di ipercolesterolemia.

3. Formicolio agli arti

La sensazione d'intorpidimento e formicolio a dita, mani e piedi è un segnale evidente di ridotta permeabilità dei vasi sanguigni. Ciò significa che i tessuti e le terminazioni nervose periferiche ricevono meno ossigeno e nutrienti, poiché i capillari sono ostruiti.

4. Dolore nella parte alta della colonna vertebrale

Sensazioni spiacevoli alla nuca, al collo, alle scapole e nella parte alta della colonna vertebrale indicano una cattiva circolazione sanguigna. Potresti anche soffrire di vertigini, che potrebbero essere dovute a scarso apporto di ossigeno al cervello.

Africa Studio / Shutterstock.com

5. Palpitazioni al cuore

Tendiamo ad associare l'aumento della frequenza cardiaca allo sforzo fisico. Questo fenomeno è del tutto normale e non dovrebbe destare preoccupazioni. Tuttavia, se le palpitazioni cardiache sono costanti anche in condizioni di riposo, significa che il cuore deve lavorare con maggiore intensità e pompare sangue più rapidamente. È dovuto al fatto che i vasi sanguigni sono ostruiti dal colesterolo. Le palpitazioni sono spesso accompagnate da dolore intenso nella parte sinistra del torace.

6. Inappetenza e sovrappeso

Le alterazioni nel metabolismo dei lipidi creano le condizioni favorevoli per l'accumulo di grassi nella cavità addominale. Inoltre, a causa della capacità ridotta del tratto intestinale di digerire il cibo, che permane nell'intestino più del necessario. Ne consegue che il soggetto interessato avverte una sensazione di sazietà per la maggior parte del tempo, mentre la massa corporea continua ad aumentare. Inoltre le feci dei soggetti con colesterolo alto sono molli.

7. Stanchezza ed emotività eccessiva

A causa dei problemi di digestione cronici, il corpo non riceve energia sufficiente a funzionare regolarmente. Altri sintomi del colesterolo alto includono frequenti sbalzi di umore, limitata capacità di attenzione, memoria scarsa e depressione.

8. Lipoma

Il lipoma è un tumore benigno formato da tessuto adiposo. Normalmente si sviluppa nella zona tra la pelle e il tessuto muscolare. Solitamente questo tipo di tumore appare su collo, braccia, gambe e regione addominale. Se scopri un lipoma in una qualunque parte del corpo, devi sottoporti a un esame del sangue.

Presta attenzione alle gambe

Oltre a causare problemi cardiaci, il colesterolo alto può anche colpire le arterie degli arti inferiori. In particolare, può essere all'origine dell'arteriopatia periferica. La colesterolemia spesso provoca infarto e ictus. Se vuoi individuare un problema tempestivamente, devi prestare attenzione ai segnali lanciati dal corpo.

Africa Studio / Shutterstock.com

1. Gambe stanche

La scarsa circolazione sanguigna causa una sensazione di disagio e perfino dolore intenso alle gambe, che può estendersi dalle caviglie al bacino e interessare solo una gamba o entrambe. Generalmente il disagio e altre sensazioni sgradevoli si manifestano mentre si cammina.

2. Crampi notturni

I crampi o gli spasmi muscolari sono un chiaro segnale di problemi di circolazione causati dall'ostruzione dei vasi sanguigni. In caso di spasmo, puoi far penzolare il piede fuori dal letto per favorire il flusso di sangue verso le parti più basse delle gambe e alleviare il dolore.

3. Cambiamenti di pelle e unghie

La caduta dei capelli, la crescita lenta e la fragilità delle unghie, oltre che l'ispessimento e l'aspetto lucido della pelle indicano che hai il colesterolo alto. Osserva attentamente la pelle per individuare un eventuale cambiamento di colore. Se è rossastra o bluastra, probabilmente hai dei problemi di circolazione sanguigna. Inoltre, potresti avere delle ulcere (talvolta di natura trofica), difficilmente guaribili. L'assenza di dolore in queste parti del corpo indica necrosi delle terminazioni nervose.

4. Piedi freddi

La sensazione di freddo ai piedi è normale in presenza di basse temperature. Inoltre può essere un fenomeno correlato all'età. Tuttavia, dovresti consultare un medico se un piede è più caldo dell'altro.

5. Atrofia dei muscoli del polpaccio

L'arteriopatia periferica, causata dal livello alto di colesterolo, può provocare la retrazione del muscolo gastrocnemio, provocandone la lacerazione delle fibre. Il fenomeno implica la distruzione del tessuto e anche la pericolosissima cancrena.

Vale la pena sottolineare che la malattia potrebbe essere asintomatica, almeno nelle prime fasi. La fascia a rischio include i soggetti diabetici, ipertesi, cardiopatici, oltre che gli over 50.

Mantenere un'alimentazione sana

Prevenire è sempre meglio che curare. Tra l'altro la reazione dell'organismo ai metodi di trattamento è soggettiva, pertanto potrebbe complicare il tutto e richiedere terapie più lunghe. Il metodo di prevenzione più efficace consiste nell'evitare il consumo di alimenti nocivi in giovane età. È inutile dire che qualsiasi variazione importante nelle abitudini alimentari comporta uno stress fisico e psicologico. Tuttavia il corpo reagirà normalmente, se i cambiamenti avvengono in maniera graduale.

George Rudy / Shutterstock.com

In primo luogo puoi sostituire le carni rosse con quelle bianche e i prodotti ittici, ossia il pesce povero di grassi. Puoi consumare prodotti vegetali ricchi di proteine, per esempio legumi.

Limita l'uso di burro e pancetta, optando per margarina light. Nel giro di pochi giorni potrai iniziare a usare gli analoghi vegetali.

Puoi gradualmente evitare il latte intero, prima sostituendolo con quello magro e dopo con il latte di soia o di mandorla.

Gli amanti del formaggio possono provare a sostituirlo con la cagliata, o con il tofu e l'avocado. Questi prodotti possono contrastare perfettamente l'eccesso di colesterolo.

Invece di mangiare dolci, dovresti preferire gli zuccheri naturali come la frutta secca e il miele.

I vasi sanguigni sani sono una componente importante di una vita sana e felice. Non è mai troppo tardi per iniziare a prenderti cura di te! Ti auguriamo salute e benessere!


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni presentate in questo articolo.