Programmare una gravidanza dalla A alla Z: cosa dovrebbe sapere ogni mamma

Salute e Stile di vita

La maggior parte delle donne si sente felice ed entusiasta alla notizia di una gravidanza. D'altronde, la nascita di un bimbo è un evento importante che va spesso pianificato in ogni dettaglio. Se volete godervi il periodo di attesa del vostro bambino ed evitare rischi e disagi, avete bisogno di pianificare la vostra gravidanza.

Stile di vita

Una vita frenetica, l'attitudine a non prendersi cura di se stesse, così come alcune abitudini errate, possono influenzare notevolmente i tentativi di una donna di concepire un bambino, la salute della mamma e del bimbo stesso. Una volta presa la decisione di concepire un bambino, è necessario considerare i seguenti aspetti.

1. Cattive abitudini

Come sapete, le dipendenze possono influenzare sensibilmente la salute e la fertilità di una donna. Al pianificare una gravidanza, bisogna dare un taglio alle cattive abitudini che possono incidere negativamente sulla gestazione! Ci riferiamo prima di tutto alla dipendenza da fumo e alla "passione" per le bevande alcoliche, anche se alcune persone credono che queste abitudini possano aiutare a rilassarsi. Anche una singola sigaretta o un bicchiere di vino possono ridurre fortemente la capacità di concepire di una donna, senza menzionare i danni che portano alla salute in generale.

2. Peso

Prestare attenzione al proprio peso è un aspetto fondamentale per la qualità della vita di una persona. Va notato che qualsiasi deviazione dal normale indice di massa corporea può portare a gravi complicazioni.

Essere in sovrappeso e obesi può provocare uno squilibrio ormonale nel corpo della donna e ridurre la sua fertilità. Anche nel caso in cui si verifichi la gravidanza, spesso è accompagnata da complicazioni, come il diabete gestazionale e l'ipertensione. Inoltre, il feto di una donna obesa è molto spesso troppo grande, fatto che può provocare traumi alla nascita e la rottura dei tessuti molli della mamma. Un altro rischio derivante dall'obesità in una donna incinta, è la maggiore propensione dei bambini a sviluppare diabete e obesità.

Anche essere sottopeso può influenzare negativamente il concepimento e il periodo della gravidanza. Lo squilibrio ormonale della donna può provocare l'assenza di ovulazione e, di conseguenza, la possibilità di concepire. Se una donna rimane alla fine incinta, può dare alla luce un bimbo piccolo che potrebbe essere notevolmente più debole dei neonati in perfetto peso forma. Questi bambini sono soliti soffrire di diatesi e hanno un sistema immunitario debole.

Dobbiamo tenere a mente che una donna deve mantenere un indice di massa corporea stabile per sei mesi prima del tentativo del concepimento. Questo è l'unico modo per ottenere un ciclo mestruale regolare e un background ormonale normale.

3. Dieta

La futura mamma deve prestare molta attenzione a ciò che mangia e tutto il cibo che assume deve essere il più naturale possibile. Nello scegliere gli alimenti per il consumo giornaliero una donna dovrebbe prestare attenzione al processo di preriscaldamento dei prodotti. I primi alimenti che dovrebbero essere rifiutati includono carne e pesce crudi, prodotti semilavorati nonché cibi in scatola e grassi. Bisogna sostituire questi alimenti nocivi con cibi che contengono fibre, vitamine e micro- e macro nutrienti, che favoriscono il normale sviluppo del futuro bambino. Inoltre, almeno tre mesi prima del concepimento si raccomanda di includere l'acido folico nella dieta.

4. Dire “NO”

Quando progettate di diventare mamme, dovete evitare:

  • tutto ciò che causa stress;
  • fare la sauna, come pure bagni caldi (il surriscaldamento negli uomini provoca sterilità che può durare diversi giorni ed è dannoso per una donna dopo la fecondazione e nel primo trimestre di gravidanza);
  • consumo eccessivo di prodotti contenenti caffeina;
  • l'uso di contraccettivi ormonali;
  • la siringa vaginale che influenza il pH e la sopravvivenza degli spermatozoi.

5. Condizioni di salute

Una gravidanza regolare dipende dalla salute sia della donna sia dell'uomo. È fondamentale assicurarsi che il futuro padre non assuma ormoni steroidei. Inoltre, entrambi i genitori devono essere psicologicamente pronti per la nascita del bambino.

Le mamme devono avere uno stile di vita moderatamente attivo e trascorrere molto tempo all'aria aperta, cosa che migliorerà notevolmente la circolazione del sangue, anche negli organi pelvici. È importante anche tenere sotto controllo l'ovulazione. 

Entrambi i genitori devono eseguire esami del sangue per determinare o confermare il gruppo sanguigno e il fattore Rh. Alcuni problemi derivano dal fatto che questi indicatori sono completamente diversi negli uomini e nelle donne. Anche nel caso di una seconda gravidanza possono sorgere problemi se il marito ha un Rh positivo e la moglie uno negativo. Tuttavia, si può risolvere il problema se si è sotto stretta supervisione di uno specialista esperto e competente.

Visite mediche

La salute di una donna è molto fragile e la gravidanza è una prova molto dura per lei. Per minimizzare gli eventuali rischi, le future mamme dovrebbero consultare i seguenti specialisti quando progettano di avere un bambino.

1. Ginecologo

La prima cosa che ogni medico specialista dovrebbe fare è controllare se la microflora vaginale presenta infezioni e prescrivere un esame del sangue per determinare la presenza di varie malattie infettive che possono essere la causa dei tentativi falliti di una donna di rimanere incinta. Le infezioni possono anche complicare il decorso di una gravidanza. L'esame del sangue è il modo più semplice per rivelare possibili infezioni. Dopo aver esaminato la storia delle precedenti gravidanze o parti (qualora ci fossero stati) di una donna, e le informazioni sulla regolarità del ciclo mestruale, il medico può prescrivere esami su alcuni ormoni. In nessun caso dovreste nascondere al medico le informazioni su eventuali farmaci assunti da entrambi i partner, in quanto possono complicare l'inizio del concepimento e provocare persino aborti spontanei. È anche estremamente importante informare il medico circa l'uso di decotti derivanti da piante medicinali. Ad esempio, l'erba di san Giovanni (Iperico), l'echinacea e il ginseng aumentano le probabilità di un aborto spontaneo in una donna e riducono la qualità, la quantità e addirittura la composizione genetica degli spermatozoi.

2. Terapeuta

È responsabilità del terapeuta stabilire ogni potenziale rischio e minaccia con grande accuratezza in base ai dati delle analisi. Generalmente alle donne si richiede di fare gli esami delle urine e del sangue e di sottoporsi a una diagnosi ecografica. Sia i processi infiammatori acuti che l'aggravamento di malattie croniche possono impedire il concepimento e complicare una gravidanza. Consultare tempestivamente un terapeuta vi aiuterà ad adottare le misure necessarie e prevenire l'insorgenza di molteplici problemi.

Inoltre bisogna consultare il medico per verificare se è necessario eseguire un esame del sangue per gli anticorpi contro malattie come la rosolia, la varicella e il citomegalovirus. Rimanere contagiati da queste malattie durante la gravidanza può causare molto probabilmente danni irreparabili alla salute del nascituro. Se non risultano anticorpi corrispondenti nel sangue, è richiesta la vaccinazione non più tardi di tre mesi prima del concepimento previsto. Si raccomanda anche di effettuare uno studio sulla presenza di anticorpi contro l'herpes e la toxoplasmosi, per ridurre il rischio di infezione primaria nelle prime fasi della gravidanza. Il contagio da questi virus può provocare malformazioni al feto o addirittura la cessazione della gravidanza. 

3. Dentista

Durante la gravidanza, la donna deve escludere l'uso di preparazioni mediche, eccezion fatta per i farmaci prescritti dal medico o dagli specialisti che l'hanno in osservazione. Durante la gravidanza, lo scambio di calcio nel corpo della donna cambia. Per far sì che i denti non si logorino durante la gravidanza, devono essere assolutamente sani in fase di pianificazione. Inoltre, il dentista eliminerà i focolai di infezione nella cavità orale, che, altrimenti, potrebbero provocare complicazioni durante la gravidanza.

4. Genetista

È obbligatorio consultare un genetista se sono sopraggiunti casi di patologie genetiche nella storia familiare di una donna, o se la futura mamma ha più di trentacinque anni. Diversi studi hanno mostrato che ci possono essere minacce oggettive al bambino nei casi suddetti.

5. Specialisti fidati

Per evitare complicazioni durante la gravidanza, tutte le future mamme con malattie croniche hanno bisogno di un consulto medico a stretto profilo.

Un approccio responsabile è un impegno per la nascita di un bambino sano. I genitori devono essere consapevoli di come le loro abitudini, lo stile di vita e le condizioni di salute possano influenzare il piccolo esserino che hanno in progetto! Abbiate cura di voi e del vostro futuro bambino!


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo