Dormire e dimagrire: come bruciare grassi durante il sonno notturno

STILE DI VITA & COMMUNITY

Dormire e dimagrire: come bruciare grassi durante il sonno notturno

Data 9 gennaio 2018

Nella battaglia contro la perdita di peso, così come in guerra e in amore, tutto è concesso. Ovviamente non stiamo parlando delle diete di breve durata, ma piuttosto del miglioramento consapevole e graduale di noi stessi. Come già sapete, solo i gattini nascono velocemente. Tuttavia, oltre all’alimentazione e all’esercizio fisico, esiste un altro metodo del tutto gratuito, gradevole e accessibile per bruciare i grassi. Questo è dormire.

Si è scoperto che il sonno regolare può diventare un vero alleato nella battaglia ai chili in eccesso. Al contrario, la mancanza di riposo notturno può rovinare qualsiasi tentativo di dimagrimento.

Tutto dipende dal fatto che il nostro corpo si rigenera mentre dormiamo. Produce un ormone della crescita che a sua volta stimola la sintesi di proteine e controlla i processi di lipolisi (la degradazione dei grassi). È durante la notte che la produzione di questo ormone raggiunge il picco, pertanto se non dormiamo abbastanza ci priviamo di questo aiuto molto utile.

Alcuni studi hanno dimostrato che dormire solo quattro o cinque ore al giorno può condurre all’accumulo di grassi (specialmente nell’area addominale). Ciò avviene a causa delle alterazioni nella produzione dell’ormone della fame, che viene rilasciato al momento sbagliato facendo sì che il nostro corpo non registri in tempo la sensazione di sazietà. Oltre a ciò, le parti del cervello responsabili dell’appetito e del piacere iniziano a lavorare attivamente.

Per dirlo in parole semplici, quando non dormiamo abbastanza il nostro corpo prova a rimediare al nostro stato di debolezza costringendoci a mangiare e facendoci desiderare cibi altamente calorici. Alla fine di una notte insonne, il corpo produce enormi quantità di grelina (l’ormone della fame) facendoci sentire famelici.

Cosa fare?

Cambiare la nostra routine. Lavorare fino a tardi è una cattiva abitudine che non ha giustificazioni. Uno stato precario di salute è difficile da invertire e quando si tratta di ormoni è meglio non scherzare. Il riposo insufficiente può causare squilibri ormonali che, a loro volta, conducono all’obesità. E non stiamo parlando di cinque chili di troppo, ma di molti di più.

Il processo di lipolisi, tuttavia, avviene durante la fase di sonno profondo (la più importante per la nostra salute), pertanto la qualità del riposo non è meno importante della sua quantità.

Dovremmo dormire dalle sette alle nove ore a notte (come regola). La durata del sonno può variare da individuo a individuo ma, in generale, queste ore sono sufficienti per evitare il riposo insufficiente o eccessivo. Ascoltate il vostro corpo, amatelo e state certi che vi ricompenserà per le vostre attenzioni.

Fonte: Fonte: Business Insider


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Prima di utilizzare le informazioni presentate, consultare uno specialista certificato. L’utilizzo delle informazioni sopracitate può risultare nocivo per la salute. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o conseguenze che possano risultare dall’utilizzo delle informazioni fornite.