7 fertilizzanti naturali per piante da interno che accelerano la crescita e favoriscono un'abbondante fioritura

Trucchetti

I fertilizzanti giusti sono garanzia di una fioritura bellissima delle piante da interno. Se invece la pianta non viene nutrita, non aspettarti fioritura abbondante e lussureggiante fogliame verde. Inoltre, quando le piante sperimentano una carenza di sostanze benefiche, possono ammalarsi. Pertanto, non rischiare rimandando l'operazione col fertilizzante. Le casalinghe esperte consigliano di usare rimedi naturali. Scoprirai che tra i rimedi della nonna puoi trovare quelli che sostituiscono i farmaci “alla moda” e facilitano la cura delle piante.

Quando concimare le piante

Bisogna nutrire le piante da interno quando crescono. Di conseguenza, durante il periodo di riposo si può fare a meno di fertilizzarle. Nella maggior parte delle piante, questo periodo inizia in autunno e termina alla fine dell'inverno.

Fertilizzanti per le piante

1. Cenere di legna

Come fertilizzante e per la prevenzione delle malattie delle piante, la cenere di legna è eccellente. Metterne 1 cucchiaio in 1 litro di acqua calda e lasciare per 1 settimana. Rimuovere periodicamente il coperchio e mescolare l'infuso. Innaffiare la pianta una volta ogni 10 giorni, dopo aver controllato se il terreno è asciutto.

VladGavriloff / Shutterstock.com

2. Infuso di aglio

L'infuso di aglio rafforza l'immunità delle piante, proteggendole da varie malattie. Migliora anche la crescita e la fioritura delle orchidee. Mettere 4-5 spicchi d'aglio in 1 litro di acqua bollente e lasciare in infusione per 20 minuti, quindi filtrare e lasciar raffreddare. Si può aggiungere 1 cucchiaio d'infuso in 1 litro d'acqua per annaffiare qualsiasi pianta.

3. Buccia di cipolla

I coltivatori esperti non gettano le bucce di cipolla, perché sanno che sono ricche di sostanze benefiche: vitamine C, PP, E, antiossidanti e molte altre. Il decotto di bucce di cipolla distrugge la microflora patogena e i parassiti: acari, tripidi e afidi.

Per preparare il decotto, raccogliere la buccia e asciugarla. Quindi mettere in una casseruola, versare acqua tiepida (1 parte delle bucce con 2 parti del liquido). Mettere sul fuoco e far bollire per 10 minuti. Quindi coprire il contenitore e lasciare il liquido in infusione per 1,5 ore. Filtrare, ed ecco: è pronto all'uso.

Puoi scoprire maggiori dettagli sulla procedura guardando il video!

4. Acqua dell'acquario

L'acqua dolce dell'acquario stimola la crescita delle piante, tutto grazie al gran numero di sostanze nutritive in essa contenute.

5. Fondi di caffè

I fondi di caffè saranno apprezzati dalle piante che preferiscono i terreni acidi. Ad esempio, l'ortensia fiorirà molto bene in queste condizioni. Aggiungere questo fertilizzante al terriccio direttamente nel vaso delle piante.

ThamKC / Shutterstock.com

6. Acqua minerale

Prima di annaffiare una pianta con acqua minerale, guardare l'etichetta per scoprire la quantità di sali di calcio e magnesio che contiene. Sfortunatamente, non tutte le piante li tollerano bene. Ad esempio, ortensia e azalea. Inoltre, quest'acqua deve essere filtrata.

7. Brodo di patate

Lessare le patate sbucciate in una casseruola con smalto, filtrare, scolare e lasciar raffreddare. Quindi annaffiare le piante. Non conservare il rimedio per la prossima volta, prepararne uno nuovo.

Nota bene: quando si fertilizzano le piante da appartamento, ricordare una regola: melius est deficere quam abundare. I nutrienti in eccesso impediscono lo sviluppo uniforme delle piante e possono persino portare a malattie e morte. Ma se tutto è fatto correttamente, ti faranno felice con una rapida crescita e una magnifica fioritura.

E tu con cosa concimi le piante? Se tra i tuoi amici ci sono i coltivatori di fiori, condividi questa lista con loro. Lascia che la usino!


Questo materiale è offerto a puro titolo informativo. Alcuni dei prodotti e oggetti presentati in questo articolo possono provocare reazioni allergiche o nuocere alla salute. Prima dell’uso, consultare un tecnico/specialista certificato. Il comitato editoriale non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o altre conseguenze che possano derivare dall’uso di metodi, prodotti od oggetti presentati in questo articolo.