All'inizio della crisi matrimoniale, Lady D lanciò un segnale alla Regina infrangendo palesemente il protocollo

NOTIZIE SULLE CELEBRITÀ

All'inizio della crisi matrimoniale, Lady D lanciò un segnale alla Regina infrangendo palesemente il protocollo

Data 16 novembre 2018

Forse avrete già sentito che i membri della Famiglia Reale britannica sono costretti a seguire un severo codice di abbigliamento: non solo i vestiti e le calzature devono rientrare in determinati standard, ma anche il colore delle unghie delle donne.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Laura ⭐ (@lauraembrown) in data:

È noto che la tonalità preferita della Regina dal 1989 è il rosa pallido "Ballet Slippers", lo stesso che portano anche le sue nipoti acquisite Kate Middleton e Meghan Markle.

Lo smalto rosso va contro il codice di abbigliamento reale poiché viola la regola del "nessun colore brillante e vistoso per le unghie".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @fpenm_souhait in data:

Allora perché la Principessa Diana lo portava costantemente? In realtà c'era una ragione importante!

Smalto rosso come segnale di ribellione

Quando il matrimonio di Lady D con il Principe Carlo iniziò ad andare in crisi, la donna passò allo smalto rosso. La Principessa, che fino a quel momento aveva sempre messo smalti dalle tonalità più "naturali", ha trovato con questa scelta un modo di fare resistenza che fosse poco appariscente.

Diana una volta disse:

Sapete una cosa? Mi piace lo smalto rosso, quindi lo metterò! Fine della storia!

Lady Diana aveva una concezione molto profonda della moda, quindi il suo look ne rifletteva le emozioni.

Immediatamente dopo che il Principe Carlo rese pubblica la sua relazione con Camilla Parker Bowles, Diana indossò il suo famoso "abitino nero di vendetta" per la serata alla Serpentine Gallery, e per la prima volta le sue unghie furono dipinte di un brillante rosso.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Виктория Герасимова (@vigerasimova) in data:

Quando Carlo e Diana annunciarono il loro divorzio, lei disse:

Visto che non sarò più una reale, farò ciò che mi rende felice.

Da allora, il colore della manicure di Lady D è rimasto invariato. Usava lo smalto chiaro solo per alcuni impegni pubblici in cui unghie appariscenti sarebbero state fuori luogo. Ad esempio, quando ha incontrato pazienti affetti da HIV o disabili.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da by Anya Warren (@a.royal.moment) in data:

Infrangitrice di regole

La Principessa Diana era una donna incredibilmente forte e senza paura! Possiamo facilmente immaginarcela stare in piedi davanti alla generazione più anziana della Famiglia Reale britannica e dire qualcosa del tipo: "Eccomi con le mie bellissime unghie rosse e brillanti, che cosa avete intenzione di farmi?"

LEGGETE ANCHE: Le 7 volte in cui la Principessa Diana ha infranto il protocollo reale

A conti fatti, la ragione per cui la Principessa Diana ha deciso di andare contro la regola dei colori brillanti delle unghie non ci interessa più di tanto. Ma dobbiamo senz'altro ammettere che quel colore le donava davvero tanto!

Voi di che colore portate lo smalto? Pensate che le regole del protocollo reale siano troppo severe per quanto riguarda l'abbigliamento e il trucco? Fateci sapere tutto ciò che pensate nei commenti.