Fu lasciata da bambina tra i cespugli, ma dopo oltre 80 anni ha scoperto le sue origini

Famiglia e bambini

November 19, 2018 16:35 By Fabiosa

Rimaniamo sempre toccati di fronte a storie di bambini abbandonati, e lasciandoci trascinare dall'immaginazione pensiamo spesso che i genitori li abbiano ritenuti "di troppo" facendoci queste domande: Perché è stato lasciato? Cosa ha spinto la mamma a tale gesto? Quale sarà il suo destino? Ed è davvero un sollievo quando poi veniamo a sapere che queste storie hanno un lieto fine. Una di queste è quella di Anthea Ring.

Era l'estate del 1937. La famiglia Dodds stava camminando lungo dei cespugli di more nei sobborghi di Londra, quando ha trovato, sdraiata in mezzo al verde, una bambina di nove mesi. Sia gli adulti che i bambini sono rimasti sorpresi dal fatto che un neonato fosse lì, senza nessuno che lo sorvegliasse. Hanno quindi portato la piccola alla polizia, che poi l'ha trasferita in ospedale.

LEGGETE ANCHE: Abbandonato perché senza femori: i nuovi genitori lo riempiono d'amore e lui muove i primi passi!

Le indagini non hanno fornito nessuna risposta su chi fossero i veri genitori della bambina o perché l'avessero abbandonata. Poco dopo l'incidente, Anthea è stata adottata dalla famiglia Shannen, che le ha donato tantissimo amore. La ragazza non ha saputo che fosse stata adottata fin quando non glielo ha detto un ragazzo che le abitava vicino.

Una volta raggiunta l'età adulta, essersi sposata e aver avuto due bambini, è venuta a conoscenza di ulteriori informazioni sui suoi genitori biologici. Su un giornale, trovò una sua foto da neonata: la polizia stava conducendo un'indagine e chiedeva aiuto al pubblico in cerca della madre della bambina. La donna, sconvolta, ha pianto a lungo.

Tuttavia, alla fine del 20° secolo, il test del DNA è diventato finalmente accessibile per tutti. Anthea Ring ha quindi deciso di cogliere l'occasione per trovare qualcuno dei suoi parenti. A quell'epoca, aveva già avuto nipoti dell'età di quella ragazzina sul giornale.

LEGGETE ANCHE: Grazie al suo pianto, sono riusciti a localizzare un bambino di 5 mesi abbandonato e sepolto sulle montagne

Le ricerche sono durate quasi un quarto di secolo! Durante questi anni, la donna si è sottoposta al test del DNA diverse volte e si è incontrata con l'ufficiale di polizia che ha condotto le indagini 60 anni prima. Diverse persone l'hanno aiutata. Decine di libri di chiesa sono stati rivisti. Dopo la sua apparizione in TV, un'infermiera dell'ospedale, la figlia maggiore della famiglia Dodds, ha risposto.

Grazie alla sua perseveranza la donna, che a quel tempo aveva già festeggiato il suo 80° compleanno, è riuscita a scoprire il nome di sua madre e suo padre, trovare dei parenti e, soprattutto, venire a conoscenza della sua data di nascita e del suo vero nome, quello che le era stato dato durante il battesimo.

LEGGETE ANCHE: È stato abbandonato sotto un ponte a 3 settimane di vita a causa della forma particolare del suo viso. Oggi è un bambino molto amato!

Sfortunatamente, si possono soltanto fare delle supposizioni sul motivo per cui la bambina è stata abbandonata. Una di queste è che una bambinaia assunta dalla famiglia volesse vendere la piccola a una famiglia senza figli, ma qualcosa non fosse andato secondo i piani. Tali incidenti erano abbastanza comuni a quei tempi.

Oggi Anthea Ring è una donna felice, circondata da figli e nipoti, e mantiene rapporti con i suoi parenti biologici. Sebbene abbia saputo molto sulla sua famiglia di origine, considera ancora Margaret e Douglas Shannen i suoi genitori: dopotutto, sono loro che l'hanno cresciuta.

Anche se alcune domande non avranno mai risposta, Anthea è stata felice di ritrovare i suoi parenti. È davvero importante sapere chi sei e da dove vieni per permettere ai tuoi discendenti di tramandare la tua storia nel corso dei secoli. Che ne pensate di questa storia? Lasciateci un commento per farci sapere le vostre opinioni.