La chiamavano "bulldog" per via della mascella anomala, ma dopo un intervento di chirurgia plastica è diventata totalmente irriconoscibile

Esistono vari atteggiamenti nei confronti degli interventi di chirurgia plastica. Per alcuni rappresenta l'opportunità di prolungare o restituire la bellezza a viso e corpo, per altri si tratta di una necessità di vitale importanza per le ragioni più dolorose. Qualcosa di simile è accaduto alla venticinquenne nordirlandese Rebecca Hamilton.

Fin dalla prima infanzia, Rebecca ha avuto una mascella anomala: quella inferiore notevolmente sporgente rispetto alla superiore. Per questo motivo, aveva difficoltà a mangiare cibo solido e l'intero processo di alimentazione era doloroso.

Inoltre, le sofferenze morali subite sono state ben peggiori del dolore fisico. Era ripetutamente derisa dai suoi coetanei per lo strano aspetto. I suoi compagni di classe, così come i comuni passanti, osservavano in continuazione il suo viso. Rebecca ricorda come alcune ragazze le tirassero i soldi in faccia nei corridoi della scuola urlandole di farsi un intervento di chirurgia plastica. I compagni di classe le dettero anche il soprannome di "bulldog".

L'unico a supportare Rebecca in qualsiasi situazione è stato Stefan, il suo fidanzato, che le ha sempre consigliato di non dare importanza alle prese in giro e ai soprannomi e di essere se stessa: esattamente ciò per cui l'ha amata.

Tuttavia, Rebecca non aveva più voglia di sopportare una tale vita e decise di cambiare aspetto. I chirurghi esaminarono attentamente il suo viso e calcolarono le possibili opzioni. Di conseguenza, dopo un intervento chirurgico durato quattro ore, la mascella superiore è stata protratta in avanti di 0,68 cm, mentre quella inferiore è stata spinta indietro di 0,78 cm.

© Rebecca Hamilton / MDWfeatures

Dopo l'operazione, una volta svegliatasi dall'anestesia la ragazza ha espresso un solo desiderio: vedere la sua trasformazione. Tuttavia, ha dovuto affrontare ancora qualche settimana di dolori atroci e di difficoltà a respirare, mangiare e deglutire. Inoltre, ha perso molto sangue. Ora è felice di non dover tornare a vivere i suoi incubi passati.

© Rebecca Hamilton / MDWfeatures

Adesso, quando mostra le foto con quel brutto mento, nessuno crede che sia la stessa Rebecca. È così diversa, guarda tu stesso!

© Rebecca Hamilton / MDWfeatures

Rebecca condivide la sua esperienza con tutti coloro che si trovano in una situazione simile e sono indecisi se intervenire chirugicamente o conservare il loro singolare aspetto.

Se sei fermamente convinto di voler subire una trasformazione, preparati al dolore e a un lungo periodo di recupero. Se vuoi lasciare tutto così com'è, allora alza la testa e va' avanti. Indipendentemente da tutto, tu sei unica al mondo e la tua opinione è la sola cosa che conta!

Fonte: Dailymail

Raccommandiamo