7 comuni professioni associate a un rischio maggiore di sviluppare il cancro

La professione è in grado di minare la salute! Secondo una ricerca scientifica, alcune sostanze chimiche, l'accumulo di radiazioni, le polveri industriali, i turni notturni e altri fattori possono aumentare in modo significativo il rischio di sviluppare il cancro, il che rende alcune professioni estremamente nocive per le persone.

Di seguito, ecco sette comuni professioni che causano un rischio più elevato di sviluppare il cancro.

1. Estetista

 

Публикация от @nailsworkshop.kiev

Questo lavoro è in cima alla lista delle professioni che possono provocare il cancro. Smalti, polvere e radiazioni UV possono causare lo sviluppo di cancro alla pelle e ai polmoni.

Raccomandazione: se lavori in questo settore, utilizza sempre delle protezioni, come guanti e mascherine.

2. Lavoro d'ufficio

Monkey Business Images / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: Sensibilizzazione sul cancro: una necessità attuale

Il lavoro sedentario è dannoso per la salute poiché è strettamente connesso all'ipodinamia (diminuzione della forza muscolare) e al rallentamento del metabolismo. Uno stile di vita sedentario aumenta fino al 30% il rischio di sviluppare il cancro.

Raccomandazione: esegui esercizi specifici ogni due ore, poiché una regolare attività fisica rende il lavoro sedentario meno pericoloso per la salute.

3. Parrucchiera

Qui la principale minaccia è la costante esposizione alle tinture e ad altri prodotti per la cura dei capelli. L'occupazione a lungo termine in questo ambito è associata a un rischio più elevato di sviluppare il cancro al seno e altre malattie oncologiche.

Raccomandazione: prova a lavorare con prodotti cosmetici di qualità, contenenti una quantità minima di sostanze chimiche.

4. Piloti e assistenti di volo

 

Публикация от  DARINA  (@air_dari)

I ricercatori dell'Università d'Islanda hanno scoperto che i piloti di linea hanno probabilità venticinque volte superiori di sviluppare un melanoma maligno, la forma più pericolosa di cancro alla pelle. I fattori dannosi includono: radiazioni, luce solare e scombussolamento dei ritmi circadiani quando si attraversano più fusi orari.

Raccomandazione: se questa è la tua professione, assicurati di sottoporti a regolari controlli medici completi.

5. Lavoro notturno 

LEGGETE ANCHE: Cancro al pancreas: sintomi principali, fattori di rischio e trattamento

L'organismo ha bisogno di attenersi al ritmo biologico naturale, altrimenti il sistema immunitario soffre, e ciò comporta lo sviluppo di malattie oncologiche. Come dimostrato da una ricerca, il lavoro su turni o notturno aumenta notevolmente il rischio di sviluppare il cancro al seno nelle donne.

Raccomandazione: prova a passare a un calendario di lavoro più consono.

 6. Lavoratori agricoli

HQuality / Shutterstock.com

Secondo una ricerca, le persone che svolgono questa professione sono più inclini a sviluppare leucemia, linfoma non Hodgkin, mieloma multiplo, sarcoma dei tessuti molli, nonché cancro alla pelle, alle labbra, allo stomaco, al cervello e alla prostata. Come mai? Si ritiene che i lavoratori agricoli siano regolarmente esposti a sostanze chimiche nocive, come pesticidi, scarico dei motori a benzina, fertilizzanti, fungicidi e combustibili. Inoltre, il loro stato di salute è influenzato negativamente dalla polvere.

Raccomandazione: sottoponiti regolarmente a una visita medica completa e conduci uno stile di vita sano.

7. Operai edili

In questo caso, il rischio principale è l'esposizione all'amianto. Nel tempo, le piccole fibre di questo minerale si accumulano nei polmoni, provocando l'insorgere di una condizione chiamata asbestosi. Lavorare a lungo termine a contatto con l'amianto (più di vent'anni) può causare il mesotelioma, così come il cancro ai polmoni, alla laringe e alle ovaie.

Raccomandazione: se hai lavorato per molto tempo nel settore edile, sottoponiti regolarmente a controlli medici per diagnosticare tempestivamente l'eventuale presenza di malattie oncologiche.

Raccomandazioni per chi svolge queste professioni "pericolose": 

sarcsio / Shutterstock.com

1. Se trascorri la maggior parte delle ore lavorative all'aperto, prova a ridurre gli effetti dei raggi UV: cerca di lavorare all'ombra e assicurati di essere protetto dal sole;

2. Evita di consumare alcol, non fumare, conduci uno stile di vita attivo e mantieni il peso corporeo sotto controllo;

3. Prendi nota dei tuoi parametri ottimali. Ti aiuterà a notare cambiamenti anomali nel tempo.

Blanscape / Shutterstock.com

E cosa ancora più importante, se noti cambiamenti nel tuo organismo, non rimandare la visita dal medico! Prendi seriamente la tua salute!

LEGGETE ANCHE: Cancro allo stomaco: sintomi comuni e come prevenirlo


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo