Antidolorifici letali: una famiglia in lutto dà delle dritte per evitare che la tragedia che l'ha colpita si ripeta

December 1, 2018 20:09 By Fabiosa

Molti di noi sono soliti assumere medicinali per contrastare mal di testa, mal di denti, bruciori di stomaco, crampi etc. Di norma, non vengono considerati pericolosi, e spesso vengono venduti come farmaci da banco. ma forse non siamo consapevoli del fatto che gli antidolorifici potrebbero causare inaspettate reazioni; infatti, un'overdose di tali sostanze può anche provocare il decesso.

Antidolorifici letali: una famiglia in lutto dà delle dritte per evitare che la tragedia che l'ha colpita si ripetaYulia Kuznetsova2017 / Shutterstock.com

Nel novembre 2018, il 19enne Gunner Bundrick e l'amico Jake Morales hanno assunto una piccola quantità di antidolorifico a base di fentanil. La sostanza è considerata un oppioide e può creare dipendenza. Solitamente viene usate in farmaci che mirano a dare sollievo immediato a dolori acuti. 

Medicine di questo genere si usano nelle strutture ospedaliere, perciò è strano che fossero nelle mani dei giovani. Questi due non sapevano che anche una piccola quantità avrebbe potuto mandarli in overdose. 

La madre di Gunner ha trovato il corpo senza vita del figlio nella sua stanza, la mattina successiva. La zia del ragazzo ha deciso allora di condividere la tragedia con gli utenti Facebook per mettere in guardia le famiglie.

LEGGETE ANCHE: Bimba di quindici mesi muore dopo che il cerotto antidolorifico della madre le è rimasto attaccato alla pelle mentre dormivano nello stesso letto

Gunner era uno sportivo e non aveva mai assunto droghe. L'unica spiegazione dei parenti delle vittime è il desiderio dei due amici di provare qualche sostanza illecita.

Ricordate l'importanza di spiegare ai figli i danni causati da determinati prodotti, tra cui la caffeina.

Sfortunatamente, l'overdose accidentale di antidolorifici non è infrequente. Anna Nicole Smith, Prince, Heath Ledger, e Bruce Lee sono morti in tali circostanze. Nel solo 2015, 33 mila persone sono decedute per abuso di tali farmaci, negli Stati Uniti.

Anche i farmaci da banco hanno effetti collaterali pericolosi.Ad esempio, l'aspirina può provocare emorragie grastriche o cerebrali, danni ai reni, e la sindrome di Ray nei bambini. Per vostra informazione, questa sostanza è impiegata per lavare i vestiti - un motivo sufficiente per non abusarne. L'ibuprofene è responsabile anche di disturbi grastrointestinali. State attenti!

LEGGETE ANCHE: Bimbo di 2 anni muore dopo overdose di antidolorifici

Alcuni sintomi dell'overdose da farmaci:

  • dolore e bruciore allo stomaco;
  • tic alle palpebre;
  • stordimento;
  • febbre;
  • ingiallimento o imbianchimento della pelle;
  • perdita di coordinazione;
  • nervosismo;
  • nausea, vomito;
  • aumento della sudorazione;
  • affaticamento.

Antidolorifici letali: una famiglia in lutto dà delle dritte per evitare che la tragedia che l'ha colpita si ripetabelchonock / Depositphotos.com

I medicinali non possono essere assunti:

  • assieme ad altre pillole, caffè, bevande a base di latte, succhi e thè;
  • in quantità minori o maggiori di quelle prescritte.

Antidolorifici letali: una famiglia in lutto dà delle dritte per evitare che la tragedia che l'ha colpita si ripetaumarazak / Shutterstock.com

Vi raccomandiamo di assumere solo i farmaci che vi sono stati prescritti dal medico, e secondo le sue prescrizioni. Potete ingerirli con acqua naturale prima o dopo i pasti, a meno che non vi sia stato suggerito diversamente dal dottore.

Non solo gli adolescenti, ma anche i bambini sono a rischio. Cercate di evitare tragedie spiacevoli, informandoli su come assumere medicinali in tutta sicurezza.

LEGGETE ANCHE: Alice, 16enne trovata morta nei bagni della stazione: l’ennesima vittima della terribile eroina gialla


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.