Studio rivela come uva e arance possano combattere il diabete

Non è una sorpresa che la frutta contiene molte vitamine ed elementi nutritivi. È infatti la scelta perfetta in termini di cibo, dato che non è causa di sovrappeso!

baibaz / Shutterstock.com

Recentemente, si è scoperto come la combinazione di arance e uva sia un ottimo trattamento per combattere il diabete di tipo 2 e l’obesità.

Eviart / Shutterstock.com

Buone notizie per i più golosi!

I ricercatori dell’Università di Warwick hanno scoperto due componenti di questi frutti - l’Esperetina (HESP) e il trans-resveratrolo (tRES) - che hanno la capacità di incrementare la quantità di proteine presenti nel corpo umano e che, a loro volta, neutralizzano il methylglyoxal (MG).

Piotr Adamowicz / Shutterstock.com

Quest’ultimo è un derivato dello zucchero molto dannoso per i vasi sanguigni e per l’intero sistema cardiovascolare perché contribuisce all’insulino-resistenza, che porta allo sviluppo del diabete.

Syda Productions / Shutterstock.com

Chi soffre di obesità attesta un miglioramento delle funzioni vascolari dopo aver mangiato questi frutti.

VGstockstudio / Shutterstock.com

Le arance e l’uva (rossa) sono ricche di HESP e tRES, perciò possono essere considerate dei medicinali naturali in grado di diminuire i livelli di zucchero nel sangue.

PosiNote / Shutterstock.com

E, cosa non meno importante, sono deliziose!

Uno smoothie di arancia e uva è l’ideale: basta frullarle insieme ed il gioco è fatto. Puoi anche tagliarle a pezzi e aggiungerci dello yogurt naturale per un’insalata di frutta fresca e veloce da preparare.

Ed ecco alcuni consigli su come tagliare le arance!

Questi frutti sono raccomandati per coloro che soffrono di disturbi cardiovascolari e cardiaci, colesterolo alto e diabete. Invece di comprare tonnellate di pillole, recati al mercato e compra arance e uva!


Questo materiale è offerto a puro titolo informativo. Alcuni dei prodotti e oggetti presentati in questo articolo possono provocare reazioni allergiche o nuocere alla salute. Prima dell’uso, consultare un tecnico/specialista certificato. Il comitato editoriale non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni o altre conseguenze che possano derivare dall’uso di metodi, prodotti od oggetti presentati in questo articolo.