Il ritrovamento di una banconota da un dollaro con su scritto un messaggio inquietante può essere la chiave di svolta per risolvere il caso della scomparsa di una ragazzina avvenuta diciannove fa davanti casa

PSICOLOGIA

Il ritrovamento di una banconota da un dollaro con su scritto un messaggio inquietante può essere la chiave di svolta per risolvere il caso della scomparsa di una ragazzina avvenuta diciannove fa davanti casa

Date March 24, 2018 15:34

Mikelle Biggs aveva appena undici anni quando è semplicemente svanita nel nulla davanti casa. Il fatto è accaduto nel 1999, e da allora, non sono stati trovati indizi tangibili per risolvere il mistero che si cela dietro la sua scomparsa - fino ad oggi.

Luis Louro / Shutterstock.com

All'improvviso, un messaggio scarabocchiato su una banconota da un dollaro è sembrato poter essere un indizio.

Mama Belle Love kids / Shutterstock.com

Il 2 gennaio del 1999, Mikelle e sua sorella minore, Kimber, stavano aspettando davanti casa l'arrivo del camioncino dei gelati quando, a un certo punto, Kimber fu colta da brividi di freddo e rientrò in casa. Tornò fuori solo dopo novanta secondi per avvisare Mikelle che era pronto in tavola, ma la sorella maggiore era sparita.

ABC

La sua bicicletta era riversa per terra, e le monete con cui avrebbe dovuto di comprare il gelato erano disseminate per strada.

anaglic / Shutterstock.com

Steve Barry, detective di Mesa (Arizona), ha riferito alla BBC di aver ricevuto numerose segnalazioni da quando Mikelle è scomparsa, ma si sono rivelate tutte infondate.

MIA Studio / Shutterstock.com

L'ultima segnalazione che ha fatto riaprire il caso agli investigatori è avvenuta molto di recente, a circa 2750 Km da Mesa.

ABC

Il 14 marzo, nel Wisconsin, un uomo ha consegnato alla polizia una banconota da un dollaro. Il gesto è stato abbastanza strano, ma la cosa inquietante è che sui bordi della banconota c'era scritto un messaggio che faceva riferimento alla scomparsa della ragazzina.

ChameleonsEye / Shutterstock.com

L'anno di emissione della banconota risale al 2009 e il messaggio diceva:

Il mio nome è Mikel [sic] Biggs rapita da Mesa Az e sono viva.

ABC

A quanto pare, l'uomo che l'ha trovata è semplicemente entrato nella sala d'aspetto della stazione di polizia e l'ha lasciata cadere. Ha poi affermato di averla trovata tra le banconote utilizzate per l'acquisto dei biscotti delle Scout Girl.

Dopo aver visto più da vicino la banconota, gli investigatori hanno notato alcune anomalie. Innanzitutto, il nome di Mikelle era scritto in modo errato, e ciò, da un lato ha fatto pensare loro che l'indizio potesse essere poco credibile, dall'altro ha fatto sorgere il dubbio sul perché qualcuno avrebbe dovuto scegliere quel caso per farne uno scherzo. È probabile che chi ha scritto quel messaggio sapesse realmente qualcosa sulla scomparsa della ragazzina.

Il fatto che la banconota in sé sia stata emessa nove anni fa, rende impossibile rintracciarla, ma gli investigatori non hanno intenzione di arrendersi. Continueranno a indagare nella speranza di trovare, un giorno, la pista giusta.