Che meraviglia: un pianista suona per un'elefantessa in difficoltà e l'animale piange

La musica viene spesso definita il "cibo dell'anima"; ci aiuta ad affrontare i momenti più bui e ci tranquillizza in quelli difficili.

LEGGETE ANCHE: Gli elefanti piangevano il capobranco morto, ma la cerimonia è stata rovinata da persone invadenti che volevano "aiutare"

Che meraviglia: un pianista suona per un'elefantessa in difficoltà e l'animale piangePaul Barton / YouTube

È sorprendente sapere che gli uomini non sono gli unici esseri viventi a esserne influenzati: anche gli animali possono condividere la gioia di ascoltare una bellissima melodia. La cosa è ormai dimostrata grazie a Paul Barton, un pianista che, con la propria musica, ha aiutato a calmare i nervi di un'elefantessa di ottant'anni.

Per alleviarle il dolore di quel momento, Paul, che ha sempre avuto un debole per l'avventura, ha deciso di provare qualcosa di nuovo. La Thailandia era la sua ultima destinazione, e l'uomo aveva in programma di trascorrervi qualche mese, tre per la precisione.

Ma una vita piena di incertezze lo ha messo davanti a una nuova missione. È stato proprio durante la permanenza in Thailandia che ha trovato una donna meravigliosa, Khwan, prendendola in sposa.

Che meraviglia: un pianista suona per un'elefantessa in difficoltà e l'animale piangePaul Barton / YouTube

Khwan, attivista della fauna selvatica, ha coinvolto Paul, che in questo modo ha potuto rendersi conto a quali ingiustizie siano sottoposti questi animali indifesi.

Il Paese ha subito per anni una forte deforestazione, quando la richiesta mondiale di legno di tek era altissima, e ciò ha portato alla devastazione delle foreste e all'impoverimento della fauna selvatica, che veniva cacciata.

LEGGETE ANCHE: Dopo aver perso tutte e 4 le zampe, questo dolce cane sta aiutando le persone con problemi fisici a stare meglio

Gli animali pesanti, come gli elefanti, erano risparmiati e spesso utilizzati per il trasporto, ma, quando è stato predisposto un divieto per fermare l'orrore, il danno era già compiuto.

Sono stati uccisi un gran numero di animali, e quelli rimasti sono stati lasciati a se stessi, certi di una fine dolorosa. Ma grazie all'impegno gentile di persone come Khwan e Paul, questi animali ora hanno una seconda possibilità.

La prima volta che Paul ha suonato il pianoforte per un elefante è stato per caso. In seguito, però, l'uomo si è reso conto di quanto quel piccolo atto di bontà desse speranza a quelle creature.

In un video recente, caricato sul suo canale YouTube, si vede Paul suonare per un'elefantessa di ottant'anni, la cui vita è stata dura e dolorosa, poiché ha perso un occhio. 

Il video comincia con Paul che le dà una pacca sulla testa, ed è molto bello vedere come l'animale si lasci andare, chiaramente godendosi il momento. Poi l'uomo ha suonato un bellissimo pezzo, "Claire De Lune", e la reazione dell'elefantessa è stata sorprendente.

LEGGETE ANCHE: Morti misteriose: secondo quanto riportato, continuano a morire cani dopo una tolettatura presso la catena di negozi d’animali leader nel settore

Il più piccolo dei nostri sforzi può portare agli animali tanta gioia!

Paul ha suonato per qualche minuto e l'animale ha sbattuto le orecchie e arricciato la proboscide. Senza dubbio, la musica le ha dato gioia.

Questo video commovente termina con un caldo abbraccio tra l'elefantessa e Paul. Un incredibile spettacolo per gli occhi!