Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è felice

ANIMALI

Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è felice

Date October 17, 2018 11:40

Un cucciolo di orangotango di tre mesi, abbandonato in una scatola di cartone e lasciato a morire, è stato curato fino alla completa guarigione dopo essere stato salvato nel Borneo occidentale.

LEGGETE ANCHE: Due elefantesse da circo si ritrovano dopo 22 anni e si riconoscono. Il loro saluto è a dir poco meraviglioso

Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è feliceNollygrio / YouTube

La scimmietta denutrita, che i suoi soccorritori hanno chiamato Gito, è stata ritrovata nella tipica postura da mummia, con gli arti superiori incrociati sul petto e le zampe unite.

Gito era in condizioni talmente pietose che la squadra dell'International Animal Rescue pensava fosse morta: era adagiata esanime in una scatola di cartone piena di urina.

Il piccolo orangotango era privo di peluria; la pelle grigia si stava sfaldando perché era affetto da rogna sarcoptica, una malattia cutanea altamente contagiosa che provoca intenso prurito e irritazione. Era anche febbricitante e disidratato.

La squadra di soccorso lo ha immediatamente portato in motocicletta all'Orangutan Rehabilitation Center di Ketapang, nel Borneo occidentale, dove Gito ha ricevuto le cure mediche del caso.

Il viaggio di nove ore è valso la pena perché dei bravi veterinari si sono presi cura della scimmietta mettendole subito una flebo per idratarla e sottoponendola ad un'accurata visita medica.

Inoltre l'equipe medica le ha massaggiato la pelle con olio di cocco per lenire e alleviare il prurito. L'orangotango è poi stato messo in quarantena, durante la quale sono stati fatti tutti gli sforzi possibili per rimetterlo in sesto.

LEGGETE ANCHE: Che meraviglia: un pianista suona per un'elefantessa in difficoltà e l'animale piange

I soccorritori hanno dedotto che Gito era stato preso come un animale domestico nel villaggio di Hamlot Giet, nel distretto di Simpang Hulu. Hanno ipotizzato che sua madre fosse stata uccisa e che sia stato catturato e venduto come animale da compagnia.

Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è feliceNollygiro / YouTube

Gito è stato alimentato solo con latte condensato, cosa che ha provocato la malnutrizione.

Sono passati tre anni dal suo ritrovamento; Gito ha risposto positivamente al trattamento e in seguito verrà rilasciato nella foresta del Borneo. Ora prospera in una Baby Orangutan School gestita dall'International Animal Rescue.

Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è felicenollygrio / YouTube

La sua vita è completamente cambiata. L'ex scimmia calva ora ha una bella chioma di capelli ramati. Non mostra più segni di paura e gode di buona salute; ha persino il senso dell'umorismo.

Prima di essere liberato in un'area protetta della foresta, Gito dovrà imparare le abilità essenziali che sua madre gli avrebbe dovuto insegnare in natura, come arrampicarsi, costruire rifugi e procacciarsi il cibo.

Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è feliceNollygiro / YouTube

La straordinaria storia di Gito è tornata alla ribalta per celebrare il decimo anniversario dall'ente di beneficenza britannica "International Animal Rescue", conosciuta per il suo prezioso lavoro nella liberazione di oranghi in cattività.

Alan Knight, amministratore delegato della IAR, ha sottolineato la difficile situazione degli oranghi che devono fuggire dai loro rifugi a causa degli incendi boschivi che li lasciano senza cibo o riparo.

Cucciolo di orangotango trovato essenzialmente mummificato è guarito ed è felicenollygrio / YouTube

LEGGETE ANCHE: Incurante e brutale, ha lasciato il suo Bobi solo e spaventato a morire di fame per le strade fredde

Ciò ha portato all'incremento del numero di cuccioli di orangotango catturati e utilizzati come animali domestici. Per assicurare il salvataggio di questi animali sono necessari fondi. IAR si affida alla generosità della gente per continuare l'ottimo lavoro.