Una madre decide di donare gli organi del figlio, cerebralmente morto da pochi giorni, lui il giorno dopo torna miracolosamente alla vita

Trenton McKinley, un ragazzo tredicenne di Mobile, in Alabama, è morto per 15 minuti ed è stato dichiarato cerebralmente morto per diversi giorni. I genitori avevano già firmato i documenti per donare gli organi, quando è successo un miracolo - Trenton è tornato in vita!

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

Ora cammina, parla e addirittura fa battute; sua madre Jennifer Reindl non riesce ancora a credere al miracolo. Proprio quando era pronta a dire addio al figlio per sempre, lui ha ripreso conoscenza.

Trenton stava giocando con un amico, a cavallo di un rimorchio trainato da una dune baggy per bambini. Ma il divertimento di sempre si è rivelato quasi fatale. 

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

"Ho colpito il cemento e il rimorchio mi è caduto in testa. Dopo di ciò, non ricordo nulla "- ha detto al canale FOX 10 News.

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

Sette fratture del cranio e danni cerebrali molto gravi non davano al ragazzo alcuna possibilità di sopravvivenza.

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

I medici assicurarono ai genitori che Trenton non avrebbe potuto riprendersi da un simile trauma cerebrale e che, anche se fosse stato tanto fortunato da sopravvivere, sarebbe diventato un vegetale.

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

Questa notizia devastante colpì duramente i genitori del ragazzo e li mise di fronte alla scelta più difficile della loro vita.

C'erano cinque bambini in attesa di trapianto,che sembravano essere perfettamente compatibili. Jennifer Reindl decise quindi di staccare la spina del sistema di supporto di suo figlio e donare gli organi ai bambini che avrebbero potuto sopravvivere grazie ad essi e vivere una vita sana e normale.

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

Il giorno prima dell'interruzione del supporto vitale di Trenton, i medici notarono un insolito cambiamento nelle sue onde cerebrali. Eseguivano test ogni giorno per controllare eventuali segni di attività cerebrale, ma non ce n'erano.

Jennifer Nicole Reindl / Facebook

Fino a quel giorno fortunato, quando il ragazzo è tornato in vita, riprendendo coscienza.

La madre ha detto che ha stupito tutti. Trenton diventa più forte ogni giorno e, anche se soffre ancora di dolori e convulsioni, i suoi progressi sono evidenti. Gli manca ancora una parte del cranio, ma si prepara all'intervento di ricostruzione.

Il ragazzo ha dichiarato che, mentre era incosciente, si trovava "in un campo aperto", e si è convinto che "non c'è nessun'altra spiegazione all'infuori di Dio". Qualunque cosa lo abbia riportato in vita, il caso di questo ragazzo dimostra che i miracoli accadono!