Ragazza forzata ad andarsene da scuola per aver violato il regolamento che vieta l'acconciatura con le treccine

L’incidente che ha avuto luogo in una scuola elementare cattolica a Jefferson Parish, Louisiana, è diventato virale. Una studentessa è stata forzata a lasciare la scuola a causa della sua acconciatura inappropriata.

Il video, postato su Facebook e filmato da Steven Evergreen Fennidy, mostra sua sorella Faith andarsene dalla scuola in lacrime dopo essere stata espulsa a causa delle sue treccine. I genitori, indignati per tale trattamento, hanno chiesto una spiegazione al direttore e hanno in programma di fare causa all’amministrazione scolastica per discriminazione razziale.

Jessica Dunbar Quindi avrebbe dovuto andarsene in giro con i capelli per aria? Questo è del tutto sbagliato! E cosa c’entra la sua acconciatura con la scuola?

Cindy Mcglothlin Questo è solo un altro modo per le scuole di provare a dettare ogni aspetto delle nostre vite attraverso i nostri figli. Penso che i suoi capelli siano ordinati e acconciati con gusto. Penso che insegnare ai ragazzi ad avere un gusto individuale sia una lezione molto più costruttiva rispetto ad insegnare loro a essere tutti uguali.

Rose Whitfield-Tillmon Questo è ridicolo!!! I suoi capelli sono ok, né troppo lunghi né niente, i suoi genitori le hanno fatto un'acconciatura bellissima, molto naturale. Non ha uno stile da adulta ovviamente, ma uno stile da giovane e rispettosa bella ragazza, come dovrebbe essere. Io non capisco, sono contenta di non avere a che fare con la stupidità della società di oggi.

La scuola elementare Christ the King sostiene di aver cambiato la politica riguardo all’aspetto degli studenti durante le vacanze estive ed ha informato anticipatamente le famiglie in modo che tutti gli studenti fossero a conoscenza delle nuove regole.

La nuova politica richiede: “Ragazzi e Ragazze: Sono permessi solo capelli al naturale. Extension, parrucche, parrucchini di ogni tipo non sono ammessi."

Secondo 4WWL, la giovane si è presentata ad un meeting tra genitori ed insegnanti, in cui era presente anche il direttore, e nessuno ha detto una parola sulle treccine come violazione della politica scolastica. I genitori hanno inoltre assicurato di non aver ricevuto alcuna notifica con le nuove regole.

Vedere questa ragazzina piangere mi spezza il cuore. Che problemi avete? Seriamente, perché devono fare questo a delle giovani ragazze nere?

È successo di nuovo.

La scuola media Christ the King a Gretna, Louisiana ha espulso questa bella e giovane ragazza nera definendo la sua acconciatura “innaturale”.

Questa è la causa per cui è stata umiliata ed espulsa dalla scuola.

È chiaro che questo è usare la Cristianità come supremazia della razza bianca.

Steven Fennidy ha scritto che le treccine sono una tradizione per le donne afro-americane da anni, in quanto permettono di mantenere i loro capelli ordinati.

Come si fa a fare delle regole senza nemmeno aver prima una discussione. È perché a voi non interessa, ed è solo l’ennesima barriera per ostacolare l’entrata alle persone di colore. Questa decisione influenzerà sicuramente di più i ragazzini di colore rispetto a quelli bianchi.

La scuola elementare Christ the King resta fedele all’uniforme tradizionale e, in questo caso, extension e capelli artificiali non rispettano la politica.

Il rapper T.I. ha condiviso il video sui suoi social network, portando altrettante attenzioni al problema. Ha scritto:

Siete deplorevoli!! Un insulto all’unica cosa che il nome della vostra scuola rappresenta.

 

Публикация от TIP (@troubleman31)

Riguardo al codice di abbigliamento rigoroso che viene applicato nelle scuole, sono stati espressi diversi punti di vista. Da un lato, può risolvere determinati problemi, come barriere sociali ed economiche, e incoraggiare alla coesione sociale e alla disciplina. Dall’altro, va contro la diversità e viola i diritti di libertà ed espressione dei ragazzi. 

LEGGETE ANCHE: Byron, di soli 3 anni, ha subito cento fratture a causa di una rara malattia delle ossa, ma continua a combattere col sorriso sul volto!

Raccommandiamo