"Mamma è morta nella doccia": con queste parole il figlio di 5 anni le salva la vita e viene premiato

I bambini sono meravigliosi. A volte queste "giovani persone" ci sorprendono nel modo più incredibile, aiutandoci a superare momenti difficili o addirittura salvando le nostre vite.

L'eroe del giorno è Salvatore Cicalese, un bambino di 5 anni dell'Arizona. Il suo atto eroico è stato quello di impedire la morte di sua madre, risparmiando a lui e alla sorella più piccola una vita privati di uno dei loro genitori.

ABC15 Arizona / YouTube

Raccontando gli eventi alla ABC, Kaitlyn Cicalese, mamma del bambino, ha dichiarato che stava facendo normalmente il bagno quando all'improvviso ha avuto un attacco.

È svenuta immediatamente ed era in pericolo di vita, incosciente nella vasca. Il piccolo Salvatore, spaventato poiché pensava che la sua mamma fosse morta, è corso immediatamente in cerca di aiuto. Questo giovane eroe non ha perso nemmeno un minuto perché non voleva correre rischi.

LEGGETE ANCHE: "Portate i poliziotti...tanti!", dice terrificato il bimbo di 7 anni alla centralinista del 118 e salva la sua famiglia dagli intrusi armati

ABC15 Arizona / YouTube

Ha coperto per bene la sorellina di due mesi e, dopo una serie di tentativi per provare ad uscire, si è diretto dai vicini. Appena arrivato lì, ha detto:

La mamma è morta sotto la doccia, potete prendervi cura di noi?

Jessica Penoyer, la loro vicina di casa, è rimasta immobile nel più completo stupore. Non riusciva a comprendere cosa il bambino volesse intendere, e ha preso le sue parole per qualcos'altro.

Pensava intendesse dire che "il loro cane era morto" e che quello tra le sue braccia fosse solo un bambolotto. Mentre provava a toglierglielo di mano, il bambino le ha fatto notare che era la sorellina, e solo allora la donna, scioccata, si è resa conto che Salvatore diceva il vero e ha chiamato immediatamente il 911.

I servizi di emergenza si sono precipitati a casa dei Cicalese e hanno trovato Kaitlyn svenuta nel bagno. Non era morta ma, se fossero arrivati più tardi, sarebbe potuta annegare nell'acqua della vasca.

Apparentemente, la donna aveva avuto diversi attacchi epilettici ultimamente e Salvatore, avendo paura di perdere la mamma, è corso istintivamente fuori con sua sorella in cerca di aiuto.

LEGGETE ANCHE: Sono andati a trovare il loro bambino nato prematuro e hanno notato un piccolo mantello con lo stemma di Superman e una “B” accanto all’incubatrice

Sebbene abbia riferito che l'incidente è stato un'esperienza traumatica per suo figlio, gli è molto grata in quanto le ha salvato la vita senza avere avuto una preparazione preventiva ma essendosi affidato soltanto al proprio istinto.

ABC15 Arizona / YouTube

I vigili del fuoco locali, dopo aver ascoltato la storia, hanno deciso di premiare Salvatore con un titolo onorifico.

Sono arrivati a casa sua una mattina e lo hanno sorpreso nel modo più incredibile possibile: ha ottenuto un certificato di pompiere onorario, una maglietta, un elmetto e una toppa. Le loro parole per questo giovane eroe riportano:

Rural Metro Fire vuole riconoscerti come pompiere onorario. Puoi unirti alla schiera di tutti questi ragazzi che sono venuti ad aiutare tua madre.

L'istinto di Salvatore può averlo sì aiutato a salvare sua madre, ma ci insegna anche come sia importante informare i più piccoli su come cavarsela in situazioni di emergenza.

Insegnate ai vostri figli come gestire le emergenze

ABC15 Arizona / YouTube

I bambini devono essere pronti a fare la cosa giusta in queste determinate circostanze, e qui ci sono alcuni suggerimenti su come aiutarli ad essere preparati:

1. Insegnate ai bambini l'importanza della composizione di numeri di emergenza come il 112. Per cominciare, potete far fare loro pratica su telefoni giocattolo.

2. Spiegate loro quali sono le situazioni di emergenza, poiché non tutti i disastri sono necessariamente un'emergenza.

3. Date ai vostri figli istruzioni dettagliate sui piani di emergenza.

Ricordate che è meglio essere preparati oggi piuttosto che pentirsene domani.

Salvatore non è l'unico piccolo eroe, però. Abbiamo già raccontato in passato di Myah, 2 anni: leggete la sua storia qui.

Cosa ne pensate di questa vicenda? L'istinto materno che scaturisce nei momenti di difficoltà nelle mamme vale anche al contrario? Sembra proprio di sì.

Raccommandiamo