Nata "senza cervello": coppia la adotta e la riempie d'amore fino all'ultimo respiro

VITA REALE

Nata "senza cervello": coppia la adotta e la riempie d'amore fino all'ultimo respiro

Data 12 settembre 2018

Una nascita può essere un bel dono, ma tante volte il nascituro può presentare dei problemi che complicano la sua stessa sopravvivenza, come il bambino con la sindrome di Arlecchino di cui vi abbiamo già parlato.

Ci sono casi ancor più gravi, come quello di questa coppia che ha scelto di lottare per la propria bambina, anche se questo li ha lasciati vivere su un ottovolante di emozioni.

L'adozione di Ava

Josh e Allison Lewis hanno una grande famiglia e non hanno un solo rimpianto. La coppia ha già quattro bambini biologici e tre adottati. Tra alti e bassi, una delle più forti ma al tempo stesso strazianti esperienze della coppia ha avuto inizio quando hanno deciso di adottare Sam e Ava. 

LEGGETE ANCHE: Adottano dei trigemini. Dopo una settimana scoprono che la moglie aspetta due gemelli!

Nel 2016, Allison ha condiviso una storia sulla sua pagina Facebook relativa a come hanno adottato i due gemelli. Nell'ottobre 2015, il loro avvocato per le adozioni li ha chiamati informandoli che una madre in travaglio stava per dare in adozione il proprio nascituro.

Josh e Allison hanno immediatamente lasciato quello che stavano facendo, impacchettato alcune cose e iniziato il loro viaggio di 10 ore per vedere il bambino. Mentre erano in viaggio, l'avvocato li ha chiamati di nuovo scioccandoli: la mamma non aspettava un solo bambino, bensì due.

Anche se non era quello che si aspettavano, Josh e Allison sapevano che non avrebbero mai potuto adottare un bambino e lasciare l'altro. Ma non era tutto: una nuova chiamata li mise al corrente che uno dei bambini non sarebbe sopravvissuto. 

Quando arrivarono all'ospedale trovarono un neonato perfettamente sano, ma la sorellina in lotta per restare in vita.

Quando finalmente arrivammo, trovammo un bambino piccolo ma in buona salute, coccolato dalle infermiere nel reparto post partum. Ma in terapia intensiva neonatale era custodita una preziosa bambina di 1,3 kg, che scoprimmo presto essere nata senza cervello.

C i n q u e  ♥️  m e s i

I dottori spiegarono che sarebbe andato bene se la coppia avesse scelto di non prendere la bambina malata, poiché non era quello per cui avevano fatto richiesta. Ma Allison e Josh sapevano che anche se non era perfetta, era comunque la loro bambina.

Lotta per la sopravvivenza

Nelle settimane che seguirono, la coppia mostrò ai gemelli appena nati solo amore e affetto. Ava Leigh Lewis, una bambina che i medici avevano affermato non potesse sopravvivere alla nascita, è tornata a casa dopo aver trascorso 44 giorni in ospedale.

LEGGETE ANCHE: È nata con una malattia incurabile e i suoi genitori l'hanno abbandonata, ma l'infermiera ha deciso di adottarla

Quando il cane pensa di essere il terzo gemello. 😂

Poiché era nata con solo un tronco cerebrale ma senza un cervello, Ava aveva molti problemi medici. La famiglia sapeva che non la avrebbero avuta con loro troppo a lungo, ma questa ragazzina era una combattente. E invece di struggersi e concentrarsi esclusivamente sul tempo rimastole, si divertivano semplicemente a trascorrere del tempo con lei in famiglia. 

So che, dal punto di vista medico, questo è impossibile, ma, a prescindere, il Signore ci ha fatto un dono prezioso stamattina.

Insieme ai giorni belli ci sono stati anche quelli brutti. A causa delle sue condizioni, Ava soffriva spesso di dolori e convulsioni. Ogni volta che ciò accadeva, i genitori si preoccupavano che sarebbe stato il suo ultimo giorno.

Ehi amici, potete pregare con noi per Ava, per favore?  Dorme da martedì mattina e il suo dolore sta peggiorando. Non si sveglia mai, urla e fa questa faccia straziante durante il sonno. Grazie a tutti per il vostro amore e le preghiere.

Parlando con Independent Journal Review, Allison ha spiegato che lei e suo marito sapevano che prendersi cura di Ava sarebbe stata una vera sfida. Erano consapevoli che le cose sarebbero state forse più facili se la bambina fosse stata lasciata a vivere i suoi giorni restanti nella terapia intensiva neonatale come consigliato dai medici. Ma sarebbe stato troppo facile andarsene.

LEGGETE ANCHE: Il bambino è stato abbandonato a causa di una malattia, ma questa coppia ha deciso che merita di essere amato

I due genitori sapevano che anche questa bambina meritava un'opportunità di vivere. Non avevano la più pallida idea sul suo futuro, ma sentivano fortemente che Ava meritava di avere una famiglia.

Purtroppo, il 19 maggio 2016, sette mesi dopo la sua nascita, Ava li ha lasciati.

Cari amici, condivideremo come potremo. Nel frattempo pregate, per favore.

"Il Signore dà, il Signore toglie; sia lodato il nome del Signore.

Superare il dolore

Parlando con Independent Journal Review dopo la morte di Ava, Allison ha descritto le emozioni come "una gioia triste".

"Ho raccolto le forze per prendere Sam tra le mie braccia, poi mi sono inginocchiata accanto alla tomba della sua sorellina e gli ho sussurrato più volte "è con Gesù"."

Tutti avevano il cuore spezzato nel sapere che la bambina non era più con loro, ma si sono consolati pensando che ora sia guarita e perfettamente in salute "tra le braccia del Signore".

LEGGETE ANCHE: Bambino di 2 anni è affetto dalla malattia delle farfalle: la pelle è così fragile che non può nemmeno vestirsi!