La figlia di Steve Jobs Lisa rivela ricordi dolorosi: "Odori come un gabinetto", le ha det

ISPIRAZIONE

La figlia di Steve Jobs Lisa rivela ricordi dolorosi: "Odori come un gabinetto", le ha detto quando è andata a trovare suo padre malato sul letto di morte

Date August 13, 2018 18:25

Il co-fondatore di Apple e magnate in affari Steve Jobs è stato un esempio da seguire per molti imprenditori. È stato visto come un pioniere della rivoluzione dei microcomputer. Tuttavia, il leader, l'uomo d'affari e l'ingegnere di successo ha fallito nel ruolo più importante: quello di padre.

gettyimages

La sua prima figlia, Lisa Brennan-Jobs, ha condiviso un pezzo delle proprie memorie con Vanity Fair, svelando alcuni dettagli tristi sulla sua relazione complicata con il padre. Il memoir si chiama "Small Fry" e dovrebbe essere pubblicato nel settembre 2018 da Grove Press.

Tra questi due non è andata bene sin dall'inizio, dato che Jobs ha negato che Lisa fosse la figlia biologica per i primi due anni della vita della bambina. Solo dopo che è stato effettuato un test del DNA per provare la paternità, ha accettato la sua esistenza e ha pagato il mantenimento della figlia fino a quando ha compiuto 18 anni. All'inizio, l'assegno mensile era di € 336, poi aumentò fino a € 436. Lisa ricorda: "Il caso fu concluso l'8 dicembre 1980, con gli avvocati di mio padre che insistevano per chiudere. Quattro giorni dopo, Apple iniziò a vendere le azioni in borsa, e il giorno dopo mio padre valeva più di € 175 milioni."

 

A post shared by Gulf Daily News (@gdnonline) on

La bambina aveva tre anni quando ha visto per la prima volta suo papà, e lo fissava ad occhi spalancati senza alcuna idea di chi fosse l'uomo di fronte a lei. Jobs le ha chiesto se sapesse chi era. Ma invece delle parole commoventi "Sono tuo padre", Lisa ha sentito: "Sono una delle persone più importanti che tu abbia mai conosciuto."

gettyimages

Si vedevano ogni tanto e non sono mai riusciti a stabilire un bel rapporto. Nonostante ciò, la figlia lo visitò ogni due mesi durante il suo ultimo anno di vita, poco prima che Jobs morisse di complicanze dovute al tumore del pancreas.

Era adagiato sul letto, con indosso i pantaloncini. Le sue gambe erano nude e sottili come le braccia, piegate come quelle di una cavalletta.

Un giorno la ragazza si era spruzzata un profumatore da ambienti alla rosa che aveva trovato nel bagno dell'appartamento di lui. L'odore era leggero e naturale. Tornò nella sua stanza per dargli l'ultimo saluto, ma dopo che si furono abbracciati, lo sentì dire: "Odori come un gabinetto".

 

A post shared by Vanity Fair (@vanityfair) on

Una volta la sgridò arrabbiato dopo che Lisa gli fece una semplice domanda. Suo padre era un uomo ricco e poteva facilmente sostituire una auto di lusso con un'altra. Lisa gli chiese se poteva avere la sua vecchia auto. Ma sembrò irritare Jobs con questa richiesta: "Non avrai niente. Hai capito? Nulla. Non riceverai nulla."

Nel corso della vita, Lisa ha lottato contro l'indifferenza e la freddezza di suo padre. Era distaccato e incurante, e persino arrabbiato con lei senza alcun motivo. E anche se il trattamento di Jobs non è cambiato nel tempo, la speranza è arsa nel cuore di lei per molto tempo.

LEGGETE ANCHE: 5 previsioni che Bill Gates ha fatto nel 1990 e si sono avverate: dispositivi intelligenti e telelavoro!