Il pericolo sottovalutato di mangiare la parte "pulita" del pane ammuffito

Salute e Stile di vita

October 23, 2018 11:52 By Fabiosa

Aprite il frigo e prendete una fetta di pane in cassetta, ma notate che da un lato ha iniziato ad ammuffire. La cosa migliore da fare sembrerebbe eliminare le parti intaccate e mangiare i resto. In realtà non è per niente una buona idea.

LEGGETE ANCHE: 7 sintomi poco evidenti potenzialmente causati da esposizione alla muffa

L'idea di eliminare la parte contaminata dalla muffa è basata sulla credenza che questa sia presente solo in quella porzione di pane. Ma in realtà, il fatto di non vedere la muffa in altre zone non significa che non ci sia.

Il pericolo sottovalutato di mangiare la parte "pulita" del pane ammuffitogreenazya / Shutterstock.com

Le muffe sono create dai lunghi filamenti di un fungo chiamato ifa e, una volta che si forma in un punto, può interessare l'intera pagnotta. Iniziano a diffondersi a partire dalla superficie a tutto il volume, perciò decidere se mangiare il pane solo osservandone l'aspetto non è un'idea intelligente.

Il pericolo sottovalutato di mangiare la parte "pulita" del pane ammuffitoBildagentur Zoonar GmbH / Shutterstock.com

LEGGETE ANCHE: Suggerimenti per conservare il pane più a lungo ed evitare la comparsa della muffa

Infatti, le spore della muffa possono diffondersi anche ad altri pezzi di pane. Se avete più di una fetta o di una pagnotta chiusi all'interno di un sacchetto, c'è la probabilità che tutti siano ormai infestati; quindi meglio buttarli.

Il pericolo sottovalutato di mangiare la parte "pulita" del pane ammuffitoRatikova / Shutterstock.com

Le spore della muffa vengono rilasciate nell'aria e contaminano il pane anche senza essere direttamente visibili. La maggior parte di esse è particolarmente pericolosa e può portare ad infezioni anche mortali, se non curate adeguatamente.

Il video sottostante vi mostrerà più concretamente come la parte 'pulita' del pane ammuffito non sia veramente tale.

Una delle muffe più pericolose è la rhizopus stolonifer, nota comunemente come 'muffa nera del pane'. Dato che non c'è modo per capire che tipo di muffa abbia contaminato il vostro cibo, vi suggeriamo di gettarlo via in ogni caso.

Potreste sentirvi male dopo averlo mangiato, oppure no. Ma volete davvero rischiare la salute per un panino?

LEGGETE ANCHE: 3 modi semplici per prevenire la crescita di muffe sul cibo