Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo: cause, sintomi e trattamento

Salute e Stile di vita

Molte persone pensano di sapere cos’è il DOC e alle volte ci scherzano su dicendo di soffrire di questo disturbo in forma lieve. La realtà tuttavia è molto più seria: il DOC è una condizione grave per tutti quelli che ne soffrono. È per questo che vi spiegheremo tutto ciò che vi serve sapere su questo disturbo mentale, compresi sintomi e trattamento.

Cos’è il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC)?

Il disturbo ossessivo-compulsivo, conosciuto meglio come DOC, è un disturbo ansioso che colpisce 12 persone su 1000. Si tratta di un argomento molto serio, dato che l’ansia si ripercuote non solo sul sistema nervoso, ma anche sul corpo:

Il DOC non fa discriminazioni di età, razza o sesso. È caratterizzato principalmente da due aspetti: le ossessioni e le compulsioni.

1. Ossessioni

Le ossessioni sono pensieri, idee e impulsi che le persone affette da DOC trovano impossibile ignorare e che possono essere piuttosto persistenti. Possono causare molta ansia, specialmente se si tratta di pensieri stressanti centrati sulla paura di procurare danni alle persone care.

2. Compulsioni

Le compulsioni sono rituali che eseguono le persone che soffrono di ossessioni come un modo per gestire l’ansia che ne deriva.

Come riconoscere il DOC?

Molte delle persone affette da DOC sono consapevoli del fatto che le loro ossessioni e compulsioni sono irrazionali, ma non riescono a fermarle e sentono il bisogno di portarle avanti “per ogni evenienza”. Per questo motivo hanno difficoltà a chiedere aiuto.

Sebbene il DOC tenda a svilupparsi lentamente in un periodo di tempo prolungato, alcuni eventi stressanti possono agire da cause scatenanti: la morte di un familiare, una malattia, una nuova relazione, l’astinenza, i problemi finanziari, gli abusi familiari, i maltrattamenti o l’abbandono in età infantile.

Le persone con DOC si ritrovano intrappolate in un circolo di ossessioni e compulsioni. Essendo queste involontarie, è un meccanismo molto difficile da interrompere.

Quali sono le ossessioni più comuni?

  • paura di ferire le persone attorno;
  • paura di ferire sé stessi o gli altri per errore; ad esempio, la paura di incendiare casa per aver lasciato il forno acceso;
  • paura di ammalarsi;
  • ansia per la simmetria e l’ordine.

Quali sono i sintomi del DOC?

Il DOC colpisce le persone in modi differenti, sebbene sia generalmente presente uno specifico modello comportamentale caratterizzato dalle seguenti quattro fasi:

  1. Ossessione: quando un pensiero o un impulso indesiderato penetra all’improvviso nella mente di una persona.
  2. Ansia: l’ossessione indesiderata provoca una sensazione di ansia intensa o disagio.
  3. Compulsione: l’ansia fa sviluppare dei comportamenti ripetitivi o atti mentali, che la persona si sentirà obbligata a eseguire per migliorare la situazione.
  4. Calma temporanea: la compulsione conferisce calma temporanea alla persona con DOC aiutandola ad alleviare l’ansia, ma l’ossessione ricomparirà presto e il circolo riprenderà.

Quali sono i comportamenti compulsivi più frequenti nelle persone con DOC?

  • pulirsi e lavarsi le mani;
  • controllare (per assicurarsi che le porte sono chiuse e i fornelli del gas sono spenti);
  • contare;
  • ordinare e organizzare le cose “alla perfezione”;
  • accumulare;
  • “neutralizzare” i pensieri per contrastare le ossessioni;
  • evitare certi luoghi e situazioni per la paura che possano scatenare pensieri ossessivi.

Quali sono i trattamenti per il DOC?

Sebbene la maggior parte delle persone affette da DOC non voglia chiedere aiuto, la malattia purtroppo non si cura da sola. Esistono delle opzioni terapeutiche e sono disponibili gruppi di sostegno che aiutano il malato ad alleviare i propri sintomi.

Se pensate di soffrire di DOC dovreste parlarne con uno psicologo, il quale potrà aiutarvi a controllare le compulsioni e a capire le cause responsabili del DOC.

Tuttavia, se ancora volete controllare il DOC senza chiedere aiuto esterno, ecco alcuni metodi che possono esservi di aiuto:

  • parlate con qualcuno delle vostre preoccupazioni;
  • l’esercizio fisico vi aiuterà a concentrarvi e a rilasciare le endorfine facendovi stare meglio;
  • leggete libri di auto-aiuto;
  • tecniche di rilassamento.

Sebbene il DOC sia un disturbo difficile da superare, è possibile ricevere supporto qualora ve ne sia bisogno. Ricordate che non siete soli e che parlare con qualcuno di quello che vi sta accadendo può migliorare di molto la qualità della vostra vita.

Se pensate che queste informazioni siano state utili, non esitate a condividerle con i vostri amici e familiari.

Fonte: Fonte: The Sun

LEGGETE ANCHE: Intolleranza al lattosio: sintomi, diagnosi e come gestire questo disturbo


Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell’alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro operatore sanitario.