Studi recenti dimostrano che la salute dentale è collegata ai disturbi cardiaci

Salute e Stile di vita

Riceviamo costantemente nuove informazioni riguardo all'igiene dentale. Tutte la indicano come condizione essenziale per la nostra salute generale. Tuttavia, molte persone convivono con problemi dentali non diagnosticati. Il motivo potrebbe essere l’apparente salute dentale di molti pazienti, che evitano così di andare dal dentista. Inoltre i controlli medici solo raramente si concentrano sulla salute orale.

Di recente però sono emerse delle evidenze che mettono in relazione la salute orale con i problemi cardiaci. Per prima cosa, studi recenti mostrano che se abbiamo patologie gengivali da moderate a gravi, corriamo un rischio maggiore di soffrire di problemi cardiaci rispetto alle persone con gengive sane. Secondo, la salute orale può fornire ai dottori preziosi segnali su una vasta gamma di patologie e condizioni mediche, inclusi i problemi cardiaci.

I problemi cardiaci e di salute orale sono correlati per colpa del diffondersi di batteri e germi, che dalla bocca giungono in altre parti del corpo attraverso il flusso sanguigno. Quando questi batteri raggiungono il cuore, possono raggrupparsi in qualsiasi area danneggiata e causare infiammazioni. Quest'ultime possono innescare varie patologie come l’endocardite, un’infezione del rivestimento interno del cuore. Secondo l’American Heart Association, anche altri disturbi cardiovascolari come l’arteriosclerosi (arterie ostruite) e gli ictus sarebbero collegati alle infiammazioni causate dai batteri orali.

I pazienti con patologie gengivali croniche come la gengivite o la malattia parodontale avanzata sono a rischio elevato di patologie cardiache causate dalla cattiva igiene orale, in particolare se non viene rilevata e trattata. I batteri associati alle infezioni gengivali della bocca possono penetrare nel flusso sanguigno, dove aderiscono ai vasi sanguigni e aumentano il rischio di patologie cardiovascolari. I batteri possono anche infiltrarsi nel flusso sanguigno causando un’impennata della proteina C-reattiva, un indicatore di infiammazione dei vasi sanguigni. Questa condizione può aumentare il rischio di disturbi cardiaci e ictus.

Secondo l’American Association of Periodontology (AAP), i sintomi delle patologie gengivali sono i seguenti:

  • gengive arrossate, gonfie e doloranti al tatto;
  • gengive che sanguinano quando si mangia, ci si lava i denti o si usa il filo interdentale,
  • pus o altri segni di infezione intorno alle gengive e ai denti;
  • frequente alito cattivo o sapore sgradevole in bocca;
  • perdita accelerata dei denti.

Mantenere una buona igiene orale e fare visite dentistiche frequenti sono i modi migliori per proteggersi dalle patologie gengivali. I dentisti raccomandano di lavarsi i denti due volte al giorno con uno spazzolino dalle setole morbide. Lo spazzolino deve adattarsi comodamente al vostro cavo orale per permettervi di raggiungere facilmente tutte le superfici della bocca e dei denti. Si raccomanda inoltre di usare un dentifricio appropriato e il filo interdentale tutti i giorni per un'igiene orale completa.

Dimostrandoci responsabili nei confronti della nostra salute orale, possiamo proteggerci dai disturbi cardiaci e mantenere un sorriso bello, sano e pulito per tutta la vita.

Fonte: Fonte: Colgate


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.

Raccommandiamo